Connettiti con noi

Regionali

Arona in rosa, l’obiettivo è la serie A

Pubblicato

su

Dopo aver scelto il Comitato lombardo per motivi logistici, Arona fa sul serio, soprattutto con la nuovissima formazione al femminile che punta alla serie A

Una società neofita, nata solo l’anno scorso, ma che ha già le idee chiare grazie alla progettualità di Antonio Palmieri: «Abbiamo programmi ambiziosi e a livello strutturale non ci manca praticamente nulla». La società novarese scalda i motori in vista della stagione sportiva che è ormai alle porte. Il fiore all’occhiello è sicuramente la compagine femminile, pronta a decollare su palcoscenici ben più importanti. «Di sicuro non ci nascondiamo – afferma Palmieri – abbiamo fatto un mercato di qualità e puntiamo alla seria A entro i prossimi due anni». Arona Calcio a 5 Femminile che dunque ha messo nel mirino la doppia promozione per atterrare nell’olimpo della disciplina. Per farlo sono sbarcate sul Lago Maggiore una triade brasiliana dai contenuti tecnico-tattici tutt’altro che indifferenti: Yasmin Toledo Milani, Brenda Moreira e Barbara Masaro. Arrivi di caratura internazionale per raggiungere i traguardi prefissati. Sotto lo sguardo attento del timoniere Palmieri, le ragazze hanno appena iniziato la preparazione. Ancora da ultimare il programma delle amichevoli estive, ma che vede in programma nella seconda parte di settembre la sfida contro le grugliaschesi dello Sportiamo. Arona in rosa che sarà la squadra da battere nel prossimo campionato regionale della Lombardia di serie C, laddove incontrerà sulla sua strada le ex Bulè Sport Village, ora Dairagirls, che hanno deciso di percorrere lo stesso cammino verso la Lombardia«Abbiamo optato per far parte del Comitato Regionale della Lombardia e non del Piemonte, solo per una questione di costi relativi alle trasferte». Il Palamico di Castelletto Ticino sarà la cornice sontuosa delle gare casalinghe, pronto ad abbracciare anche quelle della prima squadra maschile, anch’essa confinata nel girone lombardo. Quest’ultima raccoglierà le ceneri dell’Ispra C5, società varesina di calcio, che nel futsal si è tolta la soddisfazione di aggiudicarsi il campionato di serie D. Al timone ci sarà sempre Luigi Pignata, ovvero il vero cuore pulsante di una squadra che adesso difenderà i colori biancoverdi. Prima squadra femminile e maschile, ma anche un settore giovanile con una juniores in continua crescita, sfruttando soprattutto i bacini di alcune società satellite del calcio. Quel che è certo, è che Arona ha tutte le carte in regola per togliersi enormi soddisfazioni nel corso dei prossimi anni.