I Bassotti più pazzi che mai, saranno l’ago della bilancia?

[video_tlw url=”https://player.vimeo.com/external/253277327.m3u8?s=8f6f88401df9e706c1f8932f59e35e4fec0308ee” autoplay=”true” width=”100%” height=”300″ mute=”false” repeat=”false”]

Succede tutto e il contrario di tutto, ma infine I Bassotti conquistano tre punti contro un coraggioso Castellamonte e si rifanno sotto per le primissime posizioni

La sfida più pazza della settimana è stata senza ombra di dubbio quella che ha visto I Bassotti vincere dopo infinite sofferenze, soprattutto autoindotte, contro il Castellamonte. Un successo che riavvicina la vetta della classifica di una Serie C1 che si è riscoperta ancora tutta da giocare dopo la seconda sconfitta consecutiva incassata dal Savigliano. E dire che Fabio Mussino avrebbe però certamente evitato un secondo tempo da incubo, dopo che il 4-0 iniziale aveva certamente illuso tutti che il tardo pomeriggio sarebbe stato sereno. Invece, un Castellamonte in versione ritardante e causa un collettivo pranzo di matrimonio (con signorile ora di posticipo accettata dai padroni di casa) rinasce con l’arrivo postumo al campo di Nicola Monti, il cui ingresso è decisivo nel risvegliare il talento purissimo di Khanani, la fisicità di Pezzetti e l’abnegazione di tutti gli altri giovincelli bianconeri.

Clicca qui per classifica e classifica marcatori C1

Clicca sulle partite per i tabellini 

Savigliano-R.Canavese (con video highlights)

B.Ticino-Avis Isola

Val d’Lans-Fucsia

Sp.Rosta-Olympic

Borgonuovo-Top Five

Incredibile, ma vero, i bianconeri mettono addirittura la testa avanti sul 5-4, capitalizzano il blackout collettivo della terza forza del campionato. Ma è nel momento più buio che I Bassotti ritrovano se stessi, ribaltando nuovamente i giochi con movimenti rodati e l’esuberanza tecnica e atletica che li contraddistingue. Un sospiro di sollievo la sirena finale, con la consapevolezza che spegnere il cervello per lunghi minuti la prossima settimana contro l’Avis Isola non potrà produrre un risultato positivo. Vero anche che Pierro e soci sembrano realmente capaci di tutto e del contrario di tutto, motivo per cui si candidano al ruolo di ago della bilancia nel prossimo mese che li opporrà in successione a Isola, Real Canavese, Val d’Lans e Savigliano. Ago della bilancia per la promozione diretta, per la zona playoff ma, soprattutto, per scrivere il proprio destino.

I BASSOTTI-CASTELLAMONTE 8-7
RETI: pt 0’34” Pierro (B), 5’40” Battiston (B), 8’47” Roella (B), 12’10” Battiston (B), 16’45” Monti (C); st 2’23” Khanani (C), 3’58” Scaraffia (C), 4’32” Monti (C), 6’38” Pezzetti (C), 7’44” Pistone (B), 13’26” Esposito (B), 13’33” Pezzetti (C), 14’22” Roella (B), 17’06” Tufano (B), 18’35” Berardelli (C)
I BASSOTTI: Canalicchio, Battiston, Milani, Pierro, Pistone; Pezzoli, Vacca, Roella, Esposito, Tufano, Bassis, Siclari. All. Mussino.
CASTELLAMONTE: Callegari, Scaraffia, Khanani, Berardelli, Pezzetti; Consiglio, Fancello, Monti, Tarella, Ilardi. All. Fancello.