Bergamini portiere-goleador da amarcord: “Imparai a calciare con Di Bartolomei”

bergamini
Il presidente della Divisione Calcio a cinque Luca Bergamini (foto ufficio stampa divisione c5)

Nel corso del suo intervento alla Domenica Sportiva, Luca Bergamini ha ricordato un aneddoto relativo ai suoi trascorsi da portiere goleador

C’era una volta il Luca Bergamini cannoniere. Già, perché nel passato dell’attuale Presidente della Divisione calcio a cinque c’è un principio da pioniere del futsal in Italia. Un innovatore a tutti gli effetti soprattutto da portiere, ruolo interpretato negli Anni ’80 con incredibile modernità.

LEGGI ANCHE – BERGAMINI ALLA DOMENICA SPORTIVA: “IL FUTSAL HA FATTO PASSI IN AVANTI CHE NON PENSAVO”

Straordinario a difesa dei pali e letale nelle sue scorribande offensive, in particolare grazie alle fenomenali attività balistiche che così lui stesso ha spiegato durante l’intervento alla Domenica Sportiva: “Quando vinsi la classifica cannonieri il livello non era alto come oggi e oltretutto le dimensioni delle porte erano diverse. Imparai a calciare grazie ad Agostino Di Bartolomei quando io giocavo nella Primavera della Roma: lui si stava rimettendo dall’infortunio e si allenava tanto insieme a me. Guardando e ammirando la sua meccanica di tiro cercai di apprendere tutto quello che potevo”.