Il Bitonto fa sul serio, pronte tre bombe di mercato

Sara Boutimah (Foto: Paola Libralato)

Il club neroverde, neo promosso nella massima serie, è pronto a regalare al tecnico Marcio Santos tre giocatrici di assoluto livello

“L’importante non è vincere, ma partecipare” disse Pierre de Coubertin, pedagogista e storico francese, in occasione delle Olimpiadi di Parigi del 1924. “Ma se vinciamo è meglio” gli avrebbe probabilmente risposto Silvano Intini, patron del Bitonto Femminile, che già nella stagione di A2 appena conclusa col successo in campionato e in Coppa Italia, ha fatto capire che restare nell’anonimato non è una condizione a lui congeniale. Appena sbarcato nella massima serie, subito dopo il divorzio con Michele Pannarale, Intini ha affidato le chiavi della sua creatura al tecnico brasiliano classe ’72 Marcio Santos, finalista della coppa di Spagna alla guida del Torreblanca Melilla. Seduto al tavolo delle grandi però, il Bitonto non si accontenta di guardare, ma decide ora di rilanciare. Anzi, forse di andare all-in.

Secondo radio mercato infatti, il sodalizio di Via Saragat ha praticamente chiuso la trattativa con la brasiliana Diana Santos, una delle migliori interpreti del futsal internazionale. Classe 1992, sei volte campione del mondo col Brasile, vincitrice di tre Libertadores, è stata votata come una delle migliori 10 giocatrici del pianeta dal 2016 al 2018. Ma i fuochi d’artificio, nella Murgia barese, sembrano essere appena cominciati, perché nelle ultime ore sono finite nel mirino neroverde anche due calcettiste dell’Italcave Real Statte, il centrale difensivo spagnolo Ana Soldevilla e l’ala-pivot azzurra Sara Boutimah, vice-capocannoniere dell’ultima serie A con 26 reti. Tre colpi ad effetto che porterebbero sicuramente Bitonto a scalare posizioni importanti nella griglia di partenza del prossimo campionato.