Bono saluta già la Pro Vercelli: molte società sulle tracce del pivot

bono pro vercelli
Pako Bono non si vedrà più in casacca Pro Vercelli (foto Facebook Pro Vercelli)

Appena un mese per affermarsi con la maglia della Pro Vercelli: Pako Bono sfoglia la margherita viste le molte offerte ricevute da Piemonte e Lombardia

Pako Bono saluta la Pro Vercelli. E’ durato un mese il sodalizio tra il pivot e la società vercellese. «Mi dispiace dover lasciare un gruppo straordinario, ma soprattutto una società seria. Il ringraziamento va a tutti i miei compagni e all’allenatore che fin dal primo giorno mi hanno fatto sentire come se indossassi questa maglia da una vita. Spero che si tratti di un arrivederci e non di un addio e chissà che in futuro non possa ritornare qui». Pako Bono lascia la Pro Vercelli, società in corsa nel massimo campionato regionale piemontese: «Spero che con il mio contributo possa aver dato una mano ai miei compagni affinché centrino l’obiettivo della salvezza». Per lui, in questo scampolo di stagione, cinque realizzazioni con l’ultima apparizione coincisa con la doppietta di Bardonecchia decisiva ai fini della seconda vittoria stagionale per i ragazzi di Granziero in Serie C1. Adesso si guarda avanti con un futuro che si tinge di giallo: «Non nascondo che ho ricevuto diverse nuove offerte, ma per adesso non ho preso alcuna decisione definitiva». Bono non vuole scoprire le carte, anche se il suo cellulare in questo periodo risulta molto caldo. Borgo Ticino (serie C1) e Cus Piemonte Orientale (serie C2), hanno già bussato dalle sue parti, ma non è da trascurare affatto un ritorno in Lombardia, in serie C1. Le reti dell’ex pivot di Bresso e Lecco possono far comodo a molte società lombarde, non a caso anche quando indossava le maglie del Roncalli e del Laveno c’erano molti occhi degli addetti ai lavori puntati su di lui.