Bonus collaboratori sportivi, l’annuncio di Sport e Salute: “Pronti al pagamento dell’indennità”

In merito ai ritardi dei pagamenti relativi del bonus collaboratori sportivi, abbiamo ricevuto un’importante comunicazione da Sport e Salute

Sul ritardo delle indennità ai collaboratori sportivi si è parlato in maniera più che esaustiva. Soprattutto perché Sport e Salute non ha ancora provveduto a riconoscere economicamente quanto previsto dal decreto sostegni. Nei giorni scorsi abbiamo cercato di fare chiarezza cercando di capire le motivazioni di questa spasmodica attesa dei lavoratori dello sport, specificando che l’ente predisposto all’erogazione attende le risorse economiche dal Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF). Dopo quanto pubblicato (LEGGI QUI l’articolo completo) abbiamo ricevuto una precisazione dall’Ufficio stampa e comunicazione di Sport e Salute.

Riceviamo e pubblichiamo: “Gentile redazione di Tiro Libero, per precisare la notizia relativa al bonus per i collaboratori sportivi. Non c’è nessuna “confessione” di Sport e Salute S.p.A. che è già pronta al pagamento dell’indennità. Dopo la crisi e il cambio di governo, dopo l’approvazione del Decreto Sostegni, ci sono i tempi tecnici per l’arrivo delle risorse che Sport e Salute S.p.A. si è messa  in condizione di pagare nella stessa giornata in cui le verranno girate, come è sempre successo in occasione dei contributi pagati nel 2020. Ufficio stampa e comunicazione Sport e Salute S.p.A.”

LEGGI ANCHE – BONUS COLLABORATORI SPORTIVI 2021: SARANNO PRESENTI ANCHE NEL DECRETO SOSTEGNI BIS?