Bonus collaboratori sportivi, Vezzali docet: “Non c’è alcuna riduzione delle indennità”

La sottosegretaria dello Sport Valentina Vezzali

Con un post la Sottosegretaria allo Sport ha voluto commentare l’approvazione del Dl Sostegni bis in merito al bonus collaboratori sportivi

Il giorno dopo dell’entrata in vigore del Decreto Sostegni bis, la Sottosegretaria allo Sport Valentina Vezzali, ha voluto commentare tramite un post sui social gli stanziamenti previsti dal Governo Draghi in merito ai collaboratori sportivi:

LEGGI ANCHE – BONUS COLLABORATORI SPORTIVI, IL SOSTEGNI BIS E’ LEGGE: GLI IMPORTI DELLE INDENNITA’

“In questi giorni ho letto i vostri commenti e con grande dispiacere ho capito che sono circolate tante informazioni sbagliate sul DL Sostegni Bis. Per fare chiarezza ho scelto di attendere la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale e l’entrata in vigore. Non c’è alcuna riduzione delle indennità per i collaboratori sportivi! Nel testo pubblicato in Gazzetta Ufficiale viene confermato quanto avevamo già anticipato e cioè che per i collaboratori sportivi sono stati stanziati in totale 220 milioni di euro e che, quindi, è prevista un’indennità minima di 400 euro mensili e massima di 1200 euro. Per quanto riguarda le ASD/SSD, il Sostegni Bis prevede complessivamente interventi per 369milioni di euro a cui si aggiungono i 50milioni già previsti dal Decreto Sostegni già trasformato in legge.
So bene che serve ancora tanto e che nessuna cifra riuscirà mai a risarcire i danni provocati dal Covid, ma non accetto che si possa speculare sui problemi del movimento sportivo italiano!”