Bonus collaboratori sportivi: il Decreto Sostegni bis risolve le incongruenze Inps

Il Decreto Sostegni bis oltre a fare chiarezza sul bonus collaboratori sportivi, si è impegnato a risolvere anche le incongruenze Inps

Il Decreto Sostegni bis ha portato finalmente delle certezze tra i beneficiari del bonus collaboratori sportivi. Il lavoro del Governo Draghi non si è fermato soltanto nel replicare le indennità anche per i mesi di aprile e maggio ma ha cercato di risolvere anche uno dei talloni d’Achille di questi ristori: le incongruenze Inps. Qualche settimana fa la Sottosegretaria allo Sport Valentina Vezzali aveva annunciato il massimo impegno per risolvere la problematica che riguarda 11.500 collaboratori che avevano presentato domanda di ristoro sia all’Inps che a Sport e Salute. Detto fatto, tanto che chi avrà diritto a ricevere regolarmente l’indennità la riceverà entro breve tempo. Si attendono comunicazioni in merito da Sport e Salute per regolamentare l’erogazione. Nei mesi precedenti si era già manifestata questa problematica e l’ente predisposto all’erogazione aveva comunicato ai contribuenti “….l’invio di una mail contenente il link per la conferma dei requisiti delle mensilità che non sono state erogate a causa dell’incoerenza con i dati comunicati dall’INPS”. La possibilità che si possa replicare questo modus operandi è concreta.