Bonus collaboratori sportivi: pratiche Inps sbloccate ma le proteste non diminuiscono

(Foto: www.sportasti.it)

Sono arrivate le risposte che i beneficiari attendevano per i bonus collaboratori sportivi del 2020, ma molti sono rimasti a bocca asciutta

Per una notizia buona, ne arrivano tante negative. I contribuenti del bonus collaboratori sportivi hanno finalmente avuto l’ufficialità che da tanti mesi aspettavano vedi lo sblocco delle pratiche in gestione all’Inps. Si tratta di tutte quelle erogazioni del 2020 riferite alle mensilità di giugno, novembre e dicembre sospese, in quanto vi era aperta parallelamente anche una posizione nella banca dati dell’Inps. Questo contesto non permetteva a Sport e Salute di procedere al pagamento verso i collaboratori sportivi e i lavoratori dello sport.

L’ente predisposto all’erogazione ha inoltrato le mail ai contribuenti dopo aver ricevuto il semaforo verde dall’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale. Tutto è bene quel che finisce bene. Più o meno in quanto i beneficiari rimasti a bocca asciutta sono ancora molti. In tanti infatti rientrano nei requisiti a cui spetta l’indennizzo ma non hanno ricevuto alcuna comunicazione di indennizzo da parte di Sport e Salute. La possibilità che arrivi da parte dell’Inps un altro elenco di beneficiari non è una certezza ma un’ipotesi.

LEGGI ANCHE – BONUS COLLABORATORI SPORTIVI: LA GAFFE DI SPORT E SALUTE SARA’ UFFICIALIZZATA?