Connettiti con noi

Dal Mondo

Bonus collaboratori sportivi: settembre sarà il mese dei pagamenti?

Pubblicato

su

I beneficiari del bonus collaboratori sportivi attendono i pagamenti delle incongruenze Inps e le integrazioni sulle indennità errate

Tutto tace sulle incongruenze Inps e sulle integrazioni delle indennità errate. Per entrambe le comunicazioni di Sport e Salute e della Sottosegretaria allo Sport Valentina Vezzali non hanno avuto gli effetti sperati dai beneficiari del bonus collaboratori sportivi. Il periodo vacanziero non è stato un alleato per i lavoratori dello sport visto che gli organi competenti hanno diminuito, se non fermato, momentaneamente l’attività quotidiana. Questo quadro non ha agevolato sicuramente coloro che non hanno ancora ricevuto l’indennizzo spettante in quanto “appesi” e schedati con una doppia posizione sia nell’Inps che in Sport e Salute: ovvero le incongruenze Inps.

Medesimo discorso anche per le integrazioni delle indennità solo parzialmente erogate. I pagamenti effettuati da Sport e Salute sono risultati spesso parziali e per tale motivo l’ente predisposto all’erogazione ha annunciato un ulteriore approfondimento con la collaborazione con l’Agenzia delle Entrate. Nel caso in cui venissero accertate eventuali differenze rispetto alle somme riconosciute, Sport e Salute provvederà a riconoscere la differenza.

L’auspicio, più che la sensazione, è che il  mese di settembre possa diventare il mese del termine di un’attesa quasi interminabile. Occhi puntati su Sport e Salute.