Bonus collaboratori sportivi: Draghi ha deciso di riformulare l’erogazione

(Foto: Facebook Italservice Pesaro Calcio a 5)

Nel decreto sostegni 2021 è stata riformulata l’erogazione del bonus collaboratori sportivi: ecco tutte le novità

Il decreto sostegni 2021 sta per nascere, ma i contenuti della bozza fanno già molto discutere in quando sono state apportate importanti novità anche per il bonus collaboratori sportivi. Quella principale è la cancellazione del riconoscimento di una cifra unica per tutti. Il governo Draghi ha stabilito delle fasce a cui verranno corrisposti le indennità.

La politica è quella di sostenere maggiormente coloro che hanno subito ingenti perdite da questa pandemia. Per tale motivo chi aveva dichiarato un reddito annuale più alto, gli spetterà un indennizzo più alto rispetto a chi ha dichiarato un reddito inferiore. I soggetti che avranno dichiarato nel 2019 oltre 10.000 euro gli verrà riconosciuto un indennizzo di 3.600 euro, chi rientrerà nella forbice tra i 4.000 euro e i 10.000 euro arriverà a ricevere 2.400 euro, mentre per tutti gli altri che saranno al di sotto dei 4.000 euro riceveranno 1.200 euro. Un’altra novità importante è quella relativa alla richiesta del contributo: l’indennità sarà riconosciuta senza dover effettuare nessuna domanda per tutti quelli che ne hanno già beneficiato nel 2020. Tutto questo per snellire le procedure di erogazione da parte di Sport e Salute.