Borelli sfavillante, il Rino Club non perde l’occasione

Successo di qualità per il Rino Club che supera un’Olimpique Massaua in serata decisamente approssimativa

Un Borelli in giornata di grazia a fronte dei bianchi con le polveri bagnate: questa è la sintesi della sfida che ha costretto l’Olimpique Massaua ad inchinarsi di fronte alla compattezza e rapidità del Rino Club. I rossi si sono dimostrati più squadra e con un migliore vena realizzativa, riuscendo a capitalizzare le occasioni create senza esporsi troppo alle folate avversarie. I bianchi fin dal principio non riescono ad accendersi e così Borelli è sublime a disegnare la giusta pennellata sul palo lontano per punire un Giovinazzo non in perfetta forma (problemi alla spalla ancor prima di iniziare). Sbloccata, la gara si mette nella giusta direzione per la compagine in rosso che serra le fila e fa sfogare gli avversari senza conceder troppi spazi per far male, per poi ripartire in contropiede negli immensi varchi anche se Candusso non si dimostra cinico per raddoppiare. Sul lato opposto Peccerella è ingolfato e non riesce a saltare l’uomo, e con Catalin pressato, tocca a Palmieri cercar fortuna con un tentativo da fuori che, però, trova solo il palo facendo tremare un immobile La Morgia. Per evitare il contropiede, al rientro in campo dopo l’intervallo, Peccerella invita i suoi a “stare più stretti per poi vincerla all’ultimo”; il monito del numero dieci inizia subito a vacillare perché bastano circa centocinquanta secondi a Sinigaglia per raddoppiare. A questo punto i bianchi si trovano sotto di due reti e devono fronteggiare anche l’infortunio di Giovinazzo, che nel tentativo di fermare Sinigaglia rimane a terra dolorante per l’acutizzarsi del problema alla spalla: tocca, così, a Sasso sostituire il compagno che comunque continua a dare il proprio apporto come giocatore di movimento. Sasso non ha neanche il tempo di ambientarsi tra i pali che subito è chiamato all’intervento dimostrandosi decisivo nel ricacciare via la minaccia di Lo Curto mentre anche Giovinazzo interpreta al meglio il suo nuovo ruolo: l’ex portiere spariglia le carte con un bolide su calcio piazzato che riapre il match mentre Palmieri, ancora una volta, si ferma al palo. Con il risultato ancora in bilico Lo Curto prova a chiudere i conti accentrandosi con gran classe che non riesce a ribadire al momento del tiro mentre è il compagno Borelli a cogliere il momento giusto per poter infilzare Sasso e riportare i rossi sul doppio vantaggio. L’Olimpique Massaua subisce il colpo e non trova la forza immediata per reagire così Boscarino, l’azione successiva, si fa trovare pronto a far esplodere la proprio panchina prima che Guida chiuda definitivamente i conti della serata.

CAMPIONATO CALCIO A 5 – GIRONE G

OLIMPIQUE MASSAUA – RINO CLUB 1-5

MARCATORI: pt 6’14” Borelli; st 2’22” Sinigaglia, 7’54” Giovinazzo, 18’18” Borelli, 18’50” Boscarino, 21’38” Guida

OLIMPIQUE MASSAUA: Giovianazzo, Catalin, Giunta, Palmieri, Peccerella, Sasso.

RINO CLUB: La Morgia, Guida, Boscarino, Boscaro, Lo Curto, Borelli, Candusso, Sinigaglia

MIGLIORI IN CAMPO: Palmieri – Borelli.

Olimpique Massaua