Buttalapasta, undici minuti per cucinare il Real Santa Rita

Avanza il Buttalapasta agli ottavi del campionato di calcio a cinque, superando la resistenza del Real Santa Rita

Undici minuti possono essere i minuti di cottura per un buon piatto di pasta e sono anche l’intervallo di tempo necessario ai biancorossi per conquistare il passaggio del turno a discapito di un Real Santa Rita che fino all’ultimo non ha mai demorso. La gara si apre con il vorticoso palleggio dei gialli che in poco meno di novanta secondi mettono nelle giuste condizioni Garnero che esibisce tutta la sua potenza scaraventando la sfera alle spalle di Vicentini. I biancorossi provano a replicare ma il tentativo di capitan Cappelli si stampa sulla traversa facendo rabbrividire Marsocci. La rete del pareggio però è nell’area e poco dopo Prunelli è il braccio armato, innescato da Massaro, dello schema su calcio di punizione che non perdona e riequilibra il parziale. La sfida rispecchia il carattere delle due compagini in campo diventando grintosa, sanguigna e decisamente maschia ma comunque equilibrata. I biancorossi, rispetto all’incipit, riescono a riequilibrare le statistiche del possesso palla ma fanno fatica a trovare spazi tra la compatta retroguardia dei gialli ed allora Massaro si incarica di far saltare il banco dalla distanza, dimostrando che il tiro da lontano rappresenta una delle sue migliori qualità. Infatti il numero 8 biancorosso finisce sul tabellino ben due volte proprio grazie alla potenza e precisione dei suoi tentativi da tre quarti campo. I gialli, partiti benissimo e in pieno controllo della gara, si disuniscono e dopo il secondo gol di Massaro subiscono ancora una rete: questa volta Prunelli fa ballare l’intera difesa avversaria saltando i difensori come birilli prima di concludere il suo slalom in porta. Il Real Santa Rita prova a ritrovare le misure in difesa provando a giocare di rimessa ma i contropiedi risultano poco precisi e fino all’intervallo il risultato non si schioda. Rientrati in campo, dopo nemmeno mezzo minuto, Prunelli rischia di fare ancora male ma Marsocci stoppa la punta avversaria salvando i suoi che replicano ancora con Garnero neutralizzato dall’intervento di piede di Vicentini. Con il passare dei minuti il Buttalapasta prova a gestire il risultato mentre i gialli sembrano ritrovare fluidità nel palleggio ma devono fare sempre i conti con il monumentale Massaro che è capace prima di colpire il palo, con il solito tiro dalla distanza, per poi nella stessa azione risultare decisivo sul contropiede di Barbuto. A metà frazione il Santa Rita prova ad affidarsi alla superiorità numerica giocando con il portiere di movimento (Mastellaro) e pian piano mette alle corde i biancorossi bravi a chiudersi nella propria metà campo anche se praticamente rinunciano ad attaccare. La scelta dei gialli porta i frutti poco dopo il quarto d’ora proprio con Mastellaro, il più attivo tra i suoi, a trovare la via della rete. La pressione si fa ancora più asfissiante ma il muro biancorosso regge all’assedio dei ragazzi in giallo che non sanno a che santo votarsi prima della sirena che chiude le ostilità.

CAMPIONATO CALCIO A 5 – SEDICESIMI

REAL SANTA RITA – BUTTALAPASTA 2-4

MARCATORI: pt 1’16” Garnero, 5’39”, 16’59” Prunelli, 10’29”, 16’21” Massaro; st 16’22” Mastellaro.

REAL S. RITA: Marsocci, Ferrarini, Mastellaro, Cannone, Barbuto, Frattin, Garnero, Marasci, Roberti.

BUTTALAPASTA: Vicentini, Corso, Nicosia A., Nicosia F., Massaro, Miscione, Cappelli, Rizzuto, Prunelli.

NOTE: Ammonito Prunelli.

MIGLIORI IN CAMPO: Mastellaro – Massaro.

Real Santa Rita