Cafù, Nora e il valzer delle panchine

patrick nora porto san giorgio
Patrick Nora, nominato player-manager del Città di Porto San Giorgio (foto informazione.tv)

Si profila un clamoroso giro di panchine nel marchigiano: Cafù lascia il posto a Nora e sembra sul taccuino del Castelfidardo che ha esonerato Angeletti

Il campionato di Serie B è a un passo dal cominciare ma è già tempo di incredibili rivoluzioni che coinvolgono gli ex Orange Futsal Asti Cafù e Nora. Tutto si è svolto nel giro di pochissimi giorni ed è iniziato con il divorzio consensuale tra il tecnico verdeoro e il più che ambizioso Città di Porto San Giorgio che ora si è affidato all’esperto Patrick Nora nel ruolo di allenatore-giocatore. Ma il periodo di disoccupazione per Ricardo Alexandre De Souza potrebbe già terminare, perché si fa sempre più bollente la pista che lo condurrebbe alla Tenax Castelfidardo, che proprio in mattinata ha esonerato Mirco Angeletti (il quale, a sua volta, aveva sostituito il dimissionario Gianangeli a fine agosto…). La Tenax ha per il momento affidato la guida tecnica a Beniamino Vitalino, già viceallenatore e preparatore dei portieri nel sodalizio fidardense, ma non si possono escludere sorprese nelle prossime settimane. Tra le poche certezze, l’esordio di domani pomeriggio nel girone D di Serie B: il Città di Porto San Giorgio sarà impegnato sul campo dl CUS Ancona, mentre la Tenax Castelfidardo ospiterà Forlì.