Calcetto, da oggi finalmente il via libera: ecco tutte le regole da rispettare

Da oggi per il calcetto amatoriale scatta il semaforo verde ma ci sono alcune regole da rispettare: ecco quali sono

E’ da poche ore che il Decreto Riaperture approvato dal governo Draghi è entrato in vigore. Senza usare il linguaggio politichese significa che il calcetto amatoriale e tutti gli sport di contatto hanno ricevuto il semaforo verde. Viene così a mancare la denominazione “di preminente interesse nazionale” che tagliava fuori in primis le società dilettantistiche. Questo significa, ad esempio, che quest’ultime potranno tornare ad allenarsi in gruppo rispettando ovviamente le regole imposte, ma vale anche per tutti coloro che intendono affittare un campo di calcio a 5 per condividere finalmente qualche ora insieme. Unico nota a cui bisogna attenersi è il mancato utilizzo di spogliatoi e docce.

Ecco il testo del Decreto Riaperture: A decorrere dal 26 aprile 2021, in zona gialla, nel rispetto delle linee guida adottate dalla Presidenza del Consiglio dei ministri – Dipartimento per lo sport, sentita la Federazione medico sportiva italiana (FMSI), sulla base di criteri definiti dal Comitato tecnico-scientifico, è consentito lo svolgimento all’aperto di qualsiasi attività sportiva anche di squadra e di contatto. È comunque interdetto l’uso di spogliatoi se non diversamente stabilito dalle linee guida di cui al primo periodo”. Questa riapertura per gli sport da contatto vale solo per le regioni che hanno l’ormai famoso colore giallo, ovvero quasi tutte escluse la Sardegna, la Valle d’Aosta, Puglia, Basilicata e Calabria.