Calcio a 5 piemontese, Pantaleo: «Ecco la C1 che verrà»

Fabio Pantaleo, nella nuova location di FutsalMania

Il massimo campionato regionale piemontese è alle porte e l’ex estremo difensore cerca di svelare tutte le possibile tematiche della nuova stagione

Ha da poco appesa i guanti al chiodo. Dopo oltre vent’anni di futsal regionale e nazionale da numero uno, Fabio Pantaleo si è messo dietro la scrivania per guardare da spettatore interessato la serie C1 piemontese che verrà: «Sarà un campionato interessante anche se il livello purtroppo non è quello di un tempo». La cornice è l’inaugurazione del nuovo punto vendita di FutsalMania, il mondo del calcio a cinque rinchiuso in un negozio tirato a lucido nel centro di Settimo Torinese: «Preferivo la serie C1 di qualche anno fa, con il sabato pomeriggio, con tanti spunti interessanti. Forse adesso adesso manca un po’ di appeal». Però ci sarà sempre un vincitore che potrà salire sul palcoscenico nazionale: «Sarà una battaglia tra Monferrato e Val d’Lans – afferma Pantaleo – non a caso sono state quelle più attive sul mercato». Mentre per i playoff la lotta sarà molto più aperta: «Il Dorina potrebbe essere la sorpresa, mentre credo che il Sermig si possa confermare visto che il duo Granata-Antonacci sia una garanzia in zona realizzativa. Il Top Five ha fatto qualche cambiamento ma Cirillo è una certezza in panchina». E poi si dovrà anche lottare per mantenere la categoria: «Il Bra cercherà i punti salvezza sul proprio campo, mentre bisognerà vedere l’impatto del CUS Piemonte Orientale nella nuova categoria». Infine c’è spazio per la probabile classifica marcatori: «Sarà una bella lotta tra Prudente, Rasero e Antonacci, ma in primis bisognerà vedere quanto tempo dedicherà al parquet Granata, altrimenti ci sarà poca speranza per i pretendenti».