Candeo in “pensione”, il Città di Mestre cambia tecnico

candeo città d mestre
Antonio Candeo durante un timeout (foto Facebook Città di Mestre calcio a 5 - MDT)

Il Città di Mestre ha annunciato che Antonio Candeo non sarà più l’allenatore della società lagunare nella prossima stagione

Dopo un campionato dominato e interrotto, Antonio Candeo lascia da “vincitore” il Città di Mestre. L’annuncio tramite un comunicato della società lagunare che in questa stagione veleggiava comodamente al comando del Girone C di Serie B e, dunque, nel prossimo campionato dovrebbe sbarcare in A2. L’ormai ex tecnico ha rilasciato al sito www.cittadimestre.it la sua ultima dichiarazione da allenatore: “Antonio Candeo ha deciso di andare in pensione. Sono anni e la fatica si fa sentire, si torna a casa tardi la sera e a 58 anni la fatica si fa proprio sentire. È da anni che dico che voglio smettere, ma ogni volta un percorso nuovo, la voglia di qualche stimolo in più, non ci sono mai riuscito. Quest’anno perché posso dire smetto con il calcio a 5 con una gioia immensa. Portare il Città di Mestre in serie A dopo anni che ci stava provando, per me è un obiettivo raggiunto che mi riempie di orgoglio. Egoisticamente posso dire che voglio lasciare proprio quando mi sono tolto questa soddisfazione, smettere con questo mondo con una vittoria. Sono arrivato in una società che mi ha chiesto un risultato immediato. Il Mestre voleva andare in A2, e io ci ho messo tutta l’esperienza che ho acquisito in questi ventisette anni da allenatore, trovando una situazione ideale e adesso posso dire di poter lasciare come allenatore, ma non lascio il Città di Mestre a cui sono molto legato e in cui rimarrò come amico e consulente.”