Castellamonte conferma Granata, ora è caccia al tecnico

granata serie c1
Daniele Granata, uno dei grandi totem del futsal piemontese

Continua la storia tra il Castellamonte e il re dei bomber Daniele Granata, ma adesso l’attenzione dei canavesani si concentra sul capitolo allenatore

Il Castellamonte riparte dunque da Daniele Granata. «Non si tratta di una conferma, ma di un nuovo acquisto, in quanto il giocatore in ogni sessione di mercato ha sempre tante richieste». Il Direttore Generale Biagio Montesano abbraccia, per il terzo anno consecutivo, uno dei pivot più prolifici del panorama piemontese. «Siamo contenti – prosegue Montesano – in quanto oltre all’Interfive di Vigevano, siamo l’unica società ad aver accolto questi fuoriclasse per tutti questi anni». Dopo aver dominato la stagione per quasi tutta la regular season e aver salutato la serie B nei playoff regionali, la società del presidente Cinzia Sicilia sta cercando di colmare i tasselli mancanti nella prima squadra. In primis, c’è da sciogliere il nodo dell’allenatore: «Stiamo cercando una figura polivalente, in grado di ricoprire più ruoli – afferma il Direttore Generale – magari un player manager in grado anche di seguire la scuola calcio». Così il sondaggio ha toccato prima allenatori che già conoscessero il mondo Castellamonte: «Non mi dispiaceva affatto Pierfrancesco Nizza, ma purtroppo a livello logistico i suoi spostamenti sarebbero un sacrificio troppo grosso, considerati anche i suoi impegni lavorativi, ma la stima nei suoi confronti rimane immutata e poi, mai dire mai…». Montesano spera in un ritorno di Nizza, anche se la realtà afferma quasi l’opposto. Ragion per cui si è decisi a virare su una figura internazionale, magari verdeoro: «Forse l’ho già individuato, ma il nome è top secret, perché non voglio che si inseriscano altre società e anche perché adesso esistono dei problemi puramente burocratici affinché il tutto si possa materializzare». Sul fronte giocatori ci sono da registrare le partenze di Simome Pisano, Iacopo Vicini, Paulinho e Jonatan Costas Rodriguez. Per Paulo Cesar Lopes, come da nostra anticipazione, si sono riaperte le porte del Colleferro, invece per “Joni” Costas è stato il Mantova ad acquisire le prestazioni sportive del laterale di Vigo: «Joni è stato un giocatore importante per noi – afferma Montesano – ma soprattutto un bravo ragazzo. Gli faccio un grosso in bocca al lupo, perché merita un palcoscenico importante come la serie B. Se ci fossimo andati noi, la conferma sarebbe stata scontata». Le certezze, invece, iniziano con capitan Nicola Monti, Luca Scaraffia, Alex Petri, Thomas Pezzetti, Alfredo Gennaro, Gabriele Aimonino, Andrea Fancello, Simone Pollino e la fresca ufficialità di Tony Romeo. «Obiettivo? Abbiamo davanti a noi almeno cinque squadre». Tutto questo, in attesa del colpo last minute promesso da Montesano.