Mardente dice addio alla panchina di Catanzaro e non solo: Bovalino nel futuro

mardente catanzaro
Gigi Mardente (foto Facebook Catanzaro Futsal)

Il tecnico che ha portato il Catanzaro alla promozione dalla B alla serie A2, annuncia una separazione al veleno

“Da un mese non riceviamo nemmeno una telefonata o un messaggio nonostante un campionato esaltante”, il post lasciato sui social da coach Gigi Mardente, uno degli artefici della promozione in A2 del Catanzaro, non è dei più sereni “Nessuno leghi il mio nome al passato, perché non lo rinnego, ma non sarà il mio presente e futuro”. Non le manda di certo a dire l’ex tecnico giallorosso, che aveva portato la squadra della sua città anche alle Final Eight di Coppa Italia, salvo poi non poter partecipare a causa del focolaio scoppiato all’interno del gruppo squadra. Ma adesso chiusa una porta, si apre un portone. Dalla Calabria sono insistenti le voci di vari colloqui intercorsi tra lo stesso Mardente e il Bovalino, che dopo l’addio del tecnico Giovanni Venanzi, è alla ricerca di un sostituto all’altezza per poter puntare ai playoff di A2.