Città di Asti: Savasta Fiore c’è, Maluko forse

maluko città di asti
Maluko posa insieme a Riccardo Averna (foto Facebook Città di Asti)

Tutto fatto in casa Città di Asti per l’arrivo di Savasta Fiore, mentre per Maluko ci sono ancora problemi di tesseramento da risolvere

Un lungo corteggiamento, ma alla fine è arrivata la tanto sospirata stretta di mano: Città di Asti e Alessandro Savasta Fiore questo matrimonio s’ha da fare e si farà. In attesa del comunicato ufficiale della società del presidente Diego Furlanetto, Savasta Fiore è di fatto un nuovo giocatore della società biancorossa. A fine agosto c’era stato un avvicinamento tra le parti, ma forse i tempi non erano così maturi affinché ci fosse la fumata bianca. Estremo difensore, va a rimpolpare un ruolo in cui campeggia una figura “istituzionale” come quella di Erik Tropiano, elemento storico della società astigiana. Savasta Fiore ritrova il parquet ma anche Willy Negro, Manuel Fiscante e Gianluca Ongari, la triade con la quale ha potuto condividere successi soprattutto in ambito regionale. Per un arrivo certo, un altro che sembra allontanarsi. Viene infatti ancora posticipato l’esordio di Maluko, tornato in Brasile per problemi legati al tesseramento da extacomunitario. La procedura sembra più lunga e complicata del previsto, visto che il pivot verdeoro doveva già essere a disposizione di Gianfranco Lotta, e si cercherà di risolverla nel più breve tempo possibile, anche perché, dopo la presentazione rituale, l’ex Real Rieti non ha potuto ancora calcare il Pala Sanquirico Errebì. Saranno decisive le prossime settimane per cercare di capire se Maluko possa indossare finalmente la maglia del Città di Asti.