Cogliati scuote il Real Cornaredo: «Possiamo farcela»

cogliati real cornaredo
Tra il Real Cornaredo e la Serie A2 c'è l'ostacolo Città di Asti

Il patron Cogliati non si vuole arrendere e spinge il Real Cornaredo a cercare la grande rimonta contro il Città di Asti e centrare la promozione in Serie A2

Sembrerebbe quasi un’impresa. Guai però a chiamarla tale, perché il patron del Real Cornaredo Luca Cogliati suona la carica: «Certamente quattro reti da recuperare non sono poche ma io ci credo, i ragazzi ci credono, tutto l’ambiente ci crede, quindi ci sono tutti i presupposti per vincere questi playoff». Il 7-3 della gara di andata ha fatto capire nonostante tutto che c’è ancora margine per poter ribaltare il risultato: «Basti pensare come eravamo partiti – prosegue Cogliati – siamo andati subito avanti sul 2-0 e sembrava tutto fin troppo semplice. In fondo è terminato solo il primo tempo». Così la ricetta segreta per battere il Città di Asti è servita: «La matematica dice che possiamo fare una rete ogni dieci minuti. A parte tutto non dobbiamo più ripetere gli errori di concentrazione dell’andata e sapremo già che potremo contare sull’apporto del nostro pubblico che verrà in massa a sostenerci». Il palasport di Cornaredo è pronto ad accogliere i propri gladiatori: «Sarà sicuramente uno spettacolo e le metrature del PalaSanquirico sono ben diverse dal nostro impianto. Siamo carichi e pronti a regalarci una gioia».