Coppa Italia Serie A2, due siciliane tra le quattro finaliste

coppa italia serie a2 Meta
Meta Bricocity che raggiunge la Final Four di Coppa Italia di A2 (foto Facebook Meta Bricocity)

In Coppa Italia Serie A2, Meta e Maritime staccano il pass per la Final Four, con due vittorie larghe che dimostrano la loro forza

Due successi che non lasciano scampo ad equivoci, Meta Bricocity e Maritime Futsal Augusta annientano i propri avversari nel pomeriggio di oggi e superano i quarti di finale, accedendo alla Final Four di Coppa Italia Serie A2. Gli augustani allenati da Miki Garcia battono per 5-0 il Todis Lido di Ostia, in una gara che non ha mai avuto storia, grazie alle reti di Zanchetta, Crema, Ruiz, Mancuso e Braga. Soddisfatto, ma non del tutto, Follador, che commenta così il risultato: «E’ stata una gara difficile, ma l’immediata espulsione del loro capitano ed il doppio vantaggio costruito subito hanno reso il match meno complicato di quello che ci aspettavamo. Avremmo dovuto chiudere prima la gara – dice il brasiliano – ma non ci siamo riusciti. Credo che da domani lavoreremo anche su questo aspetto, per arrivare al massimo alla gara di sabato». Commento secco per il portiere Carlos Dalcin che punta dritto al risultato. «È stata una gara difficile, ma siamo riusciti ad ottenere la qualificazione alla Final Four: è quello che volevamo, adesso l’attenzione passa alla gara di sabato».

Esulta anche la Meta Bricocity di mister Salvo Samperi, che annienta una spaesata Odissea 2000 tra le mura del Polivalente di San Giovanni la Punta in Catania. Tripletta ancora di Carmelo Musumeci, la seconda in pochi giorni, doppiette per Vega e Sanchez e reti per Dalcin e La Rosa. «Sono e siamo orgogliosi di questo gruppo e di questa squadra – dice a fine gara il patron Enrico MusumeciSiamo stati perfetti con dieci minuti iniziali spettacolari e con parziale pazzesco di 6-0. Adesso viviamo questa favola Final Four per cercare di conquistare la Coppa Italia ma soprattutto pensiamo alla gara di sabato in campionato per cercare di blindare il secondo posto». Le due compagini siciliane raggiungono dunque Civitella Sicurezza Pro e Città di Sestu che già avevano staccato il pass.