Cuore e sacrifici: questa sì che è Dinamo Losca

dinamo losca cus torino
Vittoria sudata ma preziosissima per la Dinamo Losca

Vittoria sul filo di lana per la Dinamo Losca nella gara di Silver Cup calcio a cinque: per L’Ultima Legione una battuta d’arresto che brucia

Come nella classicità, un sacrificio agli Dei propizia il successo della Dinamo Losca, che col cinismo degli antichi guerrieri, regola l’Ultima Legione, ora sull’orlo della Rupe Tarpea. Forse siamo un po’ troppo epici, però lo scontro tra nerooro e rossi, offre sprazzi in stile “Snyderiano”. Due squadre che sopra l’argento della coppa, ambirebbero almeno a una placcatura dorata “Serse-style”, come dimostra l’avvio tattico tra il tentativo manovriero del folto (stasera un po’ meno che sulla carta..) gruppo legionario, chiuso nelle strettoie del rombo difensivo della Dinamo, che colpisce di rimessa, affondando la propria lancia con Cinelli. Alla Legione non basta Tortorelli, impenetrabile per 4 conclusioni ravvicinate, ma che poi non blocca la palla ed è trafitto dal rapace Galuppi: 2-0. Ma la Losca deve pur tirare il fiato e scoprire il fianco, e qui affondano le proprie daghe Pisani-Varricchio e Chiummento (stasera non al top), ripianando la situazione. I rossi quindi incalzano ribaltando i valori, complice una deviazione di Del Buono su tiro di Marino, e con Giacometto. Ma prima della tregua del 25’, la Dinamo, trasudando sicurezza, si riavvicina col fendente di Del Buono, e impatta con Galuppi. La Losca riparte contenendo la Legione, e Cinelli loda gli ottimi riflessi di Tortorelli, salvo poi inviargli contro Del Boccio: 5-4. Tornati avanti gli oroneri, la Legione rischia il KO al 30’: due sponde di Del Buono e schiena di Tortorelli. Viceversa fuori dall’arena va Galuppi, il cui ginocchio si torce. La pausa che ne segue è utile alla Legione per imbastire l’assedio che porta Campolongo a firmare il “-1”. Ma la Losca non arretra, anzi, con l’ispirato Del Boccio, sopisce le velleità legionarie che non ridecollano dopo la nuova pausa per l’uscita in barella di Galuppi. Così la Dinamo suggella, ancora con Del Boccio, una qualificazione da dedicare al compagno “caduto”, e lascia l’Ultima Legione aggrappata ai numeri, punita per una serata forse meno brillante delle attese.

SILVER CUP CALCIO A 5 – GIRONE C

DINAMO LOSCA – L’ULTIMA LEGIONE 8-5

DINAMO LOSCA: Perrotta, Cinelli, Del Buono, Giuliacci, Galuppi E., Del Boccio.
L’ULTIMA LEGIONE: Tortorelli, Campolongo, Chiummento, Cidda, Giacometto, Pisani-Varricchio, Zantedeschi M., Marino. DIR. Piazza.

RETI: 4′ Cinelli, 8′ Galuppi E., 13′ Pisani-Varricchio, 14′ Chiummento, 19’50” aut. Del Buono,  20’58” Giacometto, 21’59” Del Buono, 23’58” Galuppi E.; 27’Del Boccio, 30′ Del Buono, 39′ Campolongo, 40′,49′ Del Boccio.

MIGLIORI IN CAMPO: Del Boccio e Tortorelli

L’Ultima Legione