Di Gregorio: «Cara Elledì, sono venuto qui per vincere»

Yuri Di Gregorio (foto: Andrea Lusso)

Il capocannoniere della passata stagione, punta dritto ad un radioso girone di ritorno fissando obiettivi di squadra e personali

Ha lasciato la Lombardia da capocannoniere del girone A di serie B. Con oltre trenta reti ha portato il Bergamo a mantenere la categoria. Poi quest’estate il passaggio clamoroso alla Elledì Carmagnola, ovvero la prima volta in Piemonte per Yuri Di Gregorio: «Non mi sono pentito della scelta che ho fatto. Qui mi trovo molto perché mi hanno accolto subito a braccia aperte in primis dal patron Lamberti, ed è stato facile ambientarmi». Per tale motivo è doveroso darsi un voto e analizzare questa prima parte di stagione: «Darei un 7,5 sia a me che ai miei compagni in quanto grazie a loro e a mister Giuliano sto assimilando nuovi concetti basilari per questa disciplina. Da parte mia sto dando il massimo per mettere in pratica tutto quello che mi viene chiesto». La passata stagione una valanga di reti realizzate, mentre adesso in campionato si sta per raggiungere la doppia cifra: «E’ vero ma a me interessa in primis il risultato di squadra. Quelli personali arrivano dopo, e anche se ho segnato di meno fino adesso sono stati comunque reti pesanti». Indossare questi colori significa qualcosa di particolare: «Sono venuto a Carmagnola per giocare in una società molto ambiziosa che punta in alto, ed è normale puntare alla Final Eight di Coppa Italia e ai playoff per centrare la A2».