Dicunt con il fiato corto, Steinleitner lo riprende

Pareggio all’ultimo respiro tra Dicunt e The Shield: decisiva la rete di Steinleitner in pieno recupero

Alcune partite non finiscono mai e con la loro carica agonistica sono capaci di riscaldare anche le sere più fredde ed è proprio quello che accade nel derby in famiglia tra il The Shield e il Dicunt. I ragazzi in bianco vogliono vincere e fin prima di aprire le ostilità provano a gridarlo, ma le voci non sono così accorate come anche i movimenti della retroguardia tanto che pronti via e Sardi vede l’infilata non andare in porta per pochi centimetri. I bianchi provano a sfondare sulla corsia destra dove, però, impattano su un Beccuti capace di organizzare una serie di posti di blocco che ricacciano indietro gli avversari. Il termometro, non che ce ne fosse bisogno, ricorda a tutti che ormai è inverno pieno e se i blu si sono attrezzati con thè caldo in panchina, all’insegna della tradizione più romantica di calcio invernale, i cacciatori provano ad alzare i ritmi per non congelare. Il primo squillo è di Lorenzo che tutto solo colpisce a centro area senza riuscire ad imprimere la necessaria forza per scongelare il parziale; poco dopo è Lucia ad accendersi seminando un paio di avversari ma il suo bolide viene neutralizzato dal volo di Mingoia. La rete è nell’aria e arriva poco dopo, quando Lorenzo, ancora una volta pescato a centro area da una difesa colpevolmente immobile, trasforma l’imbeccata del compagno in oro con una zuccata precisa. Il thè non aiuta i blu che sembrano nel pallone e, dopo che Peverada ha malamente infranto un piazzato sulla barriera, rischiano seriamente di uscire dalla gara: applausi per Schiavone che da punta vera conclude una rapida azione dei compagni inventandosi un gran gol che è sintesi di potenza, forza e precisione. Il Dicunt non ci sta e questa volta la reazione è veemente: ci pensa Trabaldo, prima che il cronometro possa aggiornarsi, a rimettere tutto in gioco con una girata al volo non potente ma certamente insidiosa e Garzone, incartandosi, non riesce ad opporsi. Ai bianchi iniziano a tremare le gambe e i blu ne approfittano sfruttando il momento migliore e Peverada completa la rimonta chiudendo un’azione in mischia iniziata con il tacco di capitan Ghirotto infranto su Garzone. A pochi istanti dall’intervallo i blu provano anche il ribaltone ma il provvidenziale colpo di reni di Garzone permette di neutralizzare in angolo la punizione di Trabaldo. Ma l’appuntamento con il vantaggio è solo rimandato, e non di molto. Pochi minuti dopo il rientro in campo Sardi diventa un gigante: affonda nella difesa avversaria e nonostante il fallo subito trova la forza con la punta del piede di infilare Garzone in uscita mandando in estasi i compagni. Ritrovatosi sotto, i bianchi, provano a reagire e al quarto d’ora della ripresa si grida al miracolo vedendo la reattiva mano di Mingoia salvare sul potentissimo e furente tentativo di Steinleitner. I bianchi ritornano a crederci e il Dicunt un po’ in affanno tira su il ponte levatoio, serra le fila e attestandosi a difesa prova a respingere gli avversari. Quando il finale sembra scritto ci pensa Steinleitner che, tenendo fede al suo roboante cognome, fa esplodere il suo impressionante destro facendo saltare l’intero fortino avversario con un bolide che si insacca sotto la traversa. Si alza il possente urlo e arriva anche il triplice fischio con un pareggio che per i bianchi ha il sapore della vittoria.

CAMPIONATO CALCIO A 7 – GIRONE C

THE SHIELD – DICUNT FC 3 – 3

MARCATORI: pt 17′ Lorenzo, 20′ Schiavone, 20′ Trabaldo, 22′ Peverada; st 4′ Sardi, 27′ Steinleitner.

THE SHIELD: Garzone, Schiavone, Lorenzo, Lucia, Zarlenga, Cappelli, Giacomelli, Ferrero, Steinleitner.

DICUNT: Mingoia, Greco, Ghirotto, Peverada, Brochiero, Trabaldo, Travostino, Vettorato, Sardi, Beccuti

NOTE: Ammoniti Beccuti e Peverada.

MIGLIORI IN CAMPO: Steinleitner – Sardi

The Shield