Dudu Costa, cuore di capitano: «Un onore tornare in A con l’Italian Coffee»

dudu costa padova
Capitan Dudu Costa è stato uno dei trascinatori verso la Serie A (foto Facebook Petrarca c5)

Esperienza, classe e carisma hanno fatto di Dudu Costa uno dei leader dell’Italian Coffee Petrarca Padova neopromosso nella massima serie

E’ arrivato in punta di piedi, ma in una sola stagione ne ha fatta di strada. Eduardo Dudu Costa si è preso l’Italian Coffee Petrarca Padova. Non solo sul parquet, ma anche sul braccio con la fascia di capitano: «Avere questa investitura e rappresentare una società storica e importante come l’Italian Coffee mi riempie di gioia e orgoglio. Nel mio piccolo ho sempre provato a dare il meglio nelle società in cui ho militato e oggi questo riconoscimento per me è fondamentale. E’ una fascia importante anche se nello spogliatoio ci sono tanti leader e il condividere ogni sensazione e ogni piccolo dettaglio è stato fondamentale per raggiungere questa promozione in serie A». Dieci anni a Reggio Emilia non sono facili da dimenticare, poi un valzer di società fino ad arrivare quest’estate a Padova: «Dopo aver passato gran parte della mia vita a Reggio Emilia, avevo proprio bisogno di questo cambiamento. Ho trovato nuovi stimoli con obiettivi molto importanti da raggiungere. Un applauso alla società del presidente Morlino che non solo mi ha accolto a braccia aperte ma lo ha fatto anche per la mia famiglia: Padova rispetto a Reggio Emilia ha dei ritmi molto più intensi». Stimoli che fin dal primo giorno non sono venuti a mancare, tanto da dichiarare, nel giorno della sua presentazione, di voler ritornare in serie A con questa maglia: «Questa società negli ultimi anni non ha fatto altro che continuare a vincere. Sapevo che questa era una maglia “pesante”, come testimoniato da chi prima di me l’ha potuta indossare». Una maglia chi gli veste alla perfezione, con un cuore disegnato che batte soprattutto per Daiani e la piccola Valentina, i suoi angeli custodi.