Falcao: “Il mio progetto per inserire il futsal nell’allenamento dei giovani calciatori in Europa”

Falcao
L'icona mondiale del futsal, Falcao (foto dc.clicrbs.com.br)

Il nuovo progetto di Falcao riguarderà direttamente l’inserimento del futsal nei programmi d’allenamento dei giovani calciatori in Europa

Falcao è universalmente riconosciuto come icona mondiale del futsal. L’ex fuoriclasse brasiliano sta ora lavorando a un progetto particolare, in compagnia di Marcos Sorato, selezionatore del Brasile nei Mondiali vinti in Thailandia nel 2012: “Abbiamo lavorato tre anni a creare un piano in cui il futsal migliora il giocatore del 40 o del 50%. Neymar sarebbe probabilmente lo stesso giocatore anche senza futsal, ma dobbiamo menzionare gli altri moltissimi giocatori che si sono evoluti attraverso il futsal. Per esempio mettere un ragazzo di 11 anni nella porta da calcio è un’ingiustizia, perché in partita gli arriveranno tre palloni e lui magari prenderà tre reti. Nel futsal, invece, ci sarebbero circa 30 tiri e lui ne difenderà sicuramente di più, saprà inoltre uscire dall’area ed eseguire un passaggio. Onestamente, vedo vantaggi in tutte le posizioni e in tutti i ruoli”. Un progetto, quello di Falcao, che vuole essere da esportazione in Europa, laddove la cultura del futsal come allenamento di base è decisamente poco sviluppata. Se l’avvicinamento di Ronaldo Fenomeno per il suo Valladolid è notizia recente, ben poco si sa, ad esempio, dell’interesse verso il progetto di Falcao da parte di grandi club europei come il Lione, che sotto l’impulso di Juninho Pernambucano già da un anno ha una prima squadra nel calcio a cinque, o come l’Arsenal che con il suo Direttore Tecnico Edu Gaspar potrebbe realmente aprire le porte al calcio a cinque.