Fenice Veneziamestre, Pagana ricorda Nabil: “Era un ragazzo eccezionale”

Nabil Rezzou con un dei trofei conquistati con la maglia del Fenice Veneziamestre (Foto: Facebook Fenice Veneziamestre)

La Fenice Veneziamestre piange la scomparsa di Nabil Rezzou: toccante il ricordo del suo ex allenatore Luigi Pagana

Nabil non ce l’ha fatta. Il futsal veneto e nazionale è in lutto e piange la scomparsa di Nabil Rezzou. Nonostante avesse lasciato il calcio a cinque, Nabil ha lasciato un ricordo indelebile nelle squadre in cui ha militato. Laterale classe 1999, ex Came, Futsal Villorba e Fenice Veneziamestre ha militato nelle rispettive categorie giovanili ritagliandosi sempre un ruolo importante e non solo sotto l’aspetto sportivo: “Era un ragazzo eccezionale”. L’allenatore della Fenice Veneziamestre, Luigi Pagana, lo ricorda con commozione: “Non voglio parlare del Nabil giocatore, ma del suo aspetto umano. Aveva un carattere bonario e per venire ad allenarsi da noi faceva molti sacrifici facendo un’ora di strada. Mi chiedo come mai queste tragedie possano succedere sempre a persone come Nabil.” La redazione di TiroLibero si stringe attorno alla famiglia di Nabil.