Ferri rassicura: “Il mio Corinaldo riparte dai giovani”

ferri corinaldo
(foto Facebook Corinaldo)

Sarà un Corinaldo piuttosto ridimensionato quello che affronterà la prossima Serie B ma sempre con al timone di comando coach Ferri

Sarà un duro compito quello che attenderà Francesco Ferri nella prossima stagione, ovvero guidare un Corinaldo rinnovato rispetto al passato, ma altrettanto desideroso di vendere cara la pelle nel Girone B di Serie D. Il confermatissimo tecnico si esprime così sui profili social del club marchigiano: “Che dire? Intanto speriamo di riprendere, ho una voglia di pallone incredibile. La società, vista l’emergenza, ha dovuto ridimensionare la prima squadra, riducendo ingaggi e spese. Abbiamo perso Alessio Taurisano, Marco Fabbroni non siamo riusciti a tenerlo, Denis Rotatori, per questioni sue lavorative,  mentre il nostro ormai ex portiere Paolo Pencarelli si è trasferito in Olanda per lavoro quindi abbiamo perso pezzi molto importanti della squadra. Li abbiamo sostituiti con dei giovani e giovanissimi: Diego Rotatori (1995) dal Corinaldo Calcio, non lo conosco, ma me ne parlano tutti bene e suo fratello Filippo (1993), una scommessa. In porta abbiamo preso Lorenzo Ceccarelli, un 2002, viene dalla Berretti Fano, lo conosco, secondo me ne sentiremo parlare parecchio. Sempre da Fano arriverà un 2000, Davide Bacchiocchi, che ho allenato nel Fano C5 qualche anno fa. Promossi in prima squadra gli Under 19 che hanno fatto molto bene la scorsa stagione e parlo di Michele Rigamonti e Mirco Biondi del 2001 oltre ai 2002 Marco Pettinari che era già in pianta stabile con la serie B, Manuel Rotatori e Francesco Fedeli. Visto il periodo, abbiamo dovuto fare a meno di alcuni sponsor e fare la squadra con quelli che avevamo e in parte non mi dispiace, anche se qualcosa abbiamo perso; certo, sarà difficile portare avanti quello che abbiamo fatto l’anno scorso, è stata una stagione eccezionale, perché la squadra è troppo giovane, con un’età media bassissima, forse tra la più bassa d’Italia. Cerchiamo comunque di fare bene, l’identità ce l’abbiamo e non abbiamo paura di nulla. Sono contento del rientro di Michele Micci. Ripartiamo poi dalle certezze dello scorso anno Tommaso Campolucci, Giovanni Mancini, Filippo Bronzini, Diego Vagnini, Alessandro Bacchiocchi, Edoardo Agostinelli, Perlini in più c’è “Joe” Eugenio Balducci che farà da chioccia a questi ragazzi, in campo e negli spogliatoi, lui rappresenta il Corinaldo Calcio a 5. Il progetto – conclude coach Ferri – è quello di andare avanti sempre più con i ragazzi di Corinaldo, cercando di sfruttare tutto il lavoro del settore giovanile fatto in questi anni e la cosa mi piace parecchio. Ci sarà da soffrire, ma siamo pronti. L’obiettivo, come sempre, è vincere il campionato. Ogni volta che lo dico ridono tutti, ma sono un inguaribile ottimista e perché togliermi e toglierci la possibilità di sognare? Poi beh, realisticamente, sarò contento di salvarmi”.