Final Eight Under 19, Manolo avvisa il Maritime: «L’Asti ha grande talento»

final eight under 19 maritime
L'esultanza dei ragazzi della Maritime (foto divisionecalcioa5.it)

Stato di forma eccellente per i baby megaresi, che domani affronteranno da favoriti l’atto decisivo della Final Eight Under 19

Che meraviglia l’Orange Futsal Asti, che meraviglia il Maritime: due società diverse nel progetto ma con obbiettivi comuni e in finale di Final Eight Under 19. Domani, l’una contro l’altra si troveranno gli astigiani che hanno lavorato per anni sul territorio crescendo giovani di talento, e gli augustani di Manolo Peris Gavalda, che hanno raccolto il top che la Sicilia potesse offrire, mischiandolo all’estro e alla qualità di stranieri come Costamanha e Selucio, Motta e Guilherme. E’ questa la succulenta anteprima che domani darà vita ad una partita che avrà poco di meno rispetto ad una Serie B. 9-0 perentorio al MyGlass Elledì Carmagnola in semifinale per un Maritime Under 19 che vuole imitare in tutto e per tutto la sua prima squadra: «La squadra è stata insuperabile in difesa e molto efficace in attacco – dice il tecnico spagnolo – queste erano le chiavi per un disputare una gara altamente competitiva. La finale è un grande premio per tutti e la prepareremo con la immutata umiltà e uguale rispetto per il nostro avversario. L’Asti è una squadra con giocatori di talento e competitivi con un allenatore che gestisce la sua squadra con grande intelligenza tattica». Ai microfoni, felice anche Gabriel Motta: «Non ci aspettavamo una partita così in discesa perché ieri il Carmagnola ha disputato una bellissima gara contro L’Orte, però erano stanchi e noi abbiamo fatto 2 gol subito, sfruttando la nostra velocità di gioco. Domani è una finale, sarà una partita difficilissima i ragazzi dell’Asti sono bravi; però una finale è finale: non si gioca, si vince».