Futbol Cagliari, la legge della capolista colpisce l’Orange

Kevin Rivella e Simone Vitellaro entrambi a segno nella trasferta amara di Cagliari (foto: www.divisionecalcioa5.it)

I ragazzi di Patanè giocano a viso aperto e sfiorano l’impresa. Nella ripresa i sardi mettono in atto l’operazione sorpasso

Questione di dettagli e la capolista, trascinata da Serginho, impone la sua legge anche ai danni di un Orange Futsal che esce a testa alta dal PalaConi di Cagliari. I ragazzi di Patanè, sbarcano sull’isola con qualche defezione di troppo, ma mettono alle corde una corazzata come il Futbol Cagliari arrivata a centrare il settimo successo consecutivo. Zanchetta si dimostra un estremo difensore su cui fare affidamento anche per il futuro. Così nel primo tempo i suoi interventi prodigiosi e il sigillo di Morrone frutto di un errore in uscita di palla dei padroni di casa, fanno meditare Podda come per poter sfondare il muro orange. A campi invertiti, ci pensa di testa Persa, abile su una respinta di Zanchetta, a ristabilire la parità e a far perdere qualche certezza ai piemontesi. Quest’ultima inizia a scricchiolare quando il destro di Alan dalla distanza trova potenza e precisione per firmare il sorpasso. L’Orange sembra pagare le poche rotazioni e quando un rimpallo sorride a Saddi per metterlo di fronte a Zanchetta e batterlo per la terza volta, allora Patanè capisce che anche la fortuna gli ha voltato le spalle. Curallo e compagni però non mollano e la staffilata di Rivella sembra donare ossigeno insperato, solo che è lo stesso azzurrino a spegnerlo quando chiama in causa Zanchetta con un retropassaggio troppo timido preda di Piaz che allunga ancora nel punteggio: 4-2. E’ la rete decisiva che fa aumentare i rimpianti, visto che a trentotto secondi dalla sirena Vitellaro dalla distanza firma una rete valida solo ai fini statistici.