Futsal Champions League: Pesaro che peccato, avanti El Pozo Murcia

futsal champions league taborda
Sebastian Taborda, uno dei protagonisti di casa Italservice Pesaro (foto Facebook Kairatafc)

Non è riuscito il miracolo all’Italservice Pesaro, bloccata sul 3-3 da El Pozo Murcia che vola dunque alla Final Four della Futsal Champions League

Ci abbiamo sperato e creduto al cospetto di una straordinaria interpretazione dell’Italservice Pesaro in questo Elite Round di Futsal Champions League. La prestazione perfetta contro il Benfica, quella purtroppo imperfetta contro il Kairat e oggi un’altra dimostrazione di cuore e organizzazione contro El Pozo Murcia che però non è bastata per battere gli spagnoli e coltivare ancora il sogno Final Four. E dire che i marchigiani si erano ritrovati, non senza fortuna e alcune parate super di Miarelli, addirittura sul 3-1 (Salas e Honorio con in mezzo l’autorete di Andresito) a meno di cinque minuti dalla sirena. Dunque a una sola rete da quel +3 che avrebbe garantito la qualificazione. Premiato, invece, il coraggio del tecnico murciano Giustozzi, non a caso il campione del mondo in carica con l’Argentina che fu sua: portiere di movimento nel finale, Pol Pacheco e Fernan in rapida successione a pareggiare e rendere dunque ininfluente la sfida tra Kairat e Benfica. Oltreché a cancellare definitivamente il sogno della formazione pesarese cui va dato però straordinario merito per aver sfiorato la qualificazione di fronte a tre colossi del futsal europeo. Insieme a El Pozo Murcia, saranno i blaugrana del Barca, i moscoviti del KPRF e gli altri russi del Tyumen a caratterizzare una Final Four con sole due nazioni rappresentate.

ITALSERVICE PESARO-ELPOZO MURCIA 3-3 (1-0 p.t.) 
ITALSERVICE PESARO: Miarelli, Honorio, Canal, Taborda, De Oliveira, Carducci, Tonidandel, Gava, Fortini, Salas, Marcelinho, Dionisi, Guennounna. All. Fulvio Colini
ELPOZO MURCIA: Espindola, Tolrà, Andresito, Alex, Fernan, Alberto, Felipe Valério, Pacheco, Kazuya, Matteus, Ricardo Mayor, Felipe Paradynski, Fede. All. Diego Giustozzi
MARCATORI: 4’53” p.t. Salas (P), 10’51” s.t. aut. Andresito (P), 11’12” Paradynski (M), 15’15” Honorio (P), 17’16” Pacheco (M), 17’56” Fernan (M)
AMMONITI: Pol Pacheco (M), Salas (P), Alex (M)
ARBITRI: Nikola Jelić (CRO), Ondřej Černý (CZE) Cédric Pelissier (FRA)

GRUPPO A (Mosca, Rus)
Dobovec-Halle Gooik 3-1
KPRF-Mostar 7-2
Dobovec-Mostar 6-1
KPRF-Halle Gooik 2-1
Halle Gooik-Mostar 8-3
KPRF-Dobovec 5-2
Classifica: KPRF (Rus) 9, Dobovec (Slo) 6, Halle Gooik (Bel) 3, Mostar (Bos) 0

GRUPPO B (Tyumen, Rus)
Sporting Lisbona-Novo Vrijeme 4-0
Tyumen-Ayat 3-0
Ayat-Sporting Lisbona 2-5
Tyumen-Novo Vrijeme 3-3
Novo Vrijeme-Ayat 3-2
Sporting Lisbona-Tyumen 1-3
Classifica: Tyumen (Rus) 7, Sporting Lisbona (Por) 6, Novo Vrijeme (Cro) 4, Ayat (Kaz ) 0

GRUPPO C (Almaty, Kaz)
Benfica-Italserice Pesaro 1-5
Kairat-El Pozo Murcia 1-4
El Pozo Murcia-Benfica 4-2
Kairat-Italservice Pesaro 5-3
Italservice Pesaro-El Pozo Murcia 3-3
Kairat-Benfica 3-5
Classifica: El Pozo Murcia (Spa) 7, Italservice Pesaro (Ita) 4, Benfica (Por) 3, Kairat (Kaz) 3

GRUPPO D (Minsk, Bie)
Barca-Sparta Praga 2-1
Stalitsa Minsk-Kherson 1-2
Kherson-Barca 2-4
Stalitsa Minsk-Sparta Praga 2-4
Stalitsa Minsk-Barca 1-6
Kherson-Sparta Praga 5-2
ClassificaBarca (Spa) 9, Kherson (Ucr) 6, Sparta Praga (Cec) 3, Stalitsa Minsk (Bie) 0