Futsal Euro 2018, Polido cuore a metà: «Le sensazioni dicono Portogallo»

polido futsal euro 2018
Per Tiago Polido potrebbe essere l'anno del Portogallo (foto Facebook Napoli C5)

Il pronostico dell’allenatore del Napoli, Tiago Polido, vede il suo Portogallo leggermente favorito per la finale di Futsal Euro 2018

Nato a Coimbra, ma professionalmente anche un po’ spagnolo, Tiago Polido avrà il cuore diviso in due quando stasera scenderanno sul parquet Portogallo e Spagna per la finalissima di Futsal Euro 2018: «Le mie sensazioni però dicono Portogallo, anche perché ha fatto una fase finale più brillante rispetto alla Spagna, comunque finalista con pieno merito, vedi per esempio la bellissima semifinale contro una Russia che ha disputato la finale negli ultimi mondiali. Potrebbe essere l’anno buono e a differenza del 2010 vincere questa volta la finale. Il Portogallo con questa sera potrebbe completare un percorso che lo ha sempre visto protagonista nelle manifestazioni continentali, ma poco vincente». Nel 2010, come detto, la finale dell’Europeo giocato a Debrecen, in Ungheria, sorrise per 4-2 alle Furie Rosse: era l’epoca di Javi Rodriguez (Mvp della manifestazione) e Jordi Torras, con già presenti Miguelin, Lozano e Lin che segnò anche nella finale. Tra i lusitani erano in campo Andre Sousa, Pedro Cary e Ricardinho, il quale però non giocò la finale per un infortunio.  Curiosità, il primo arbitro del match fu un italiano: Massimo Cumbo.

Dall’altra parte però c’è una Spagna che è semplicemente la detentrice: «Non ha brillato in queste gare ma è arrivata in finale – prosegue l’allenatore del Lollo Caffè Napoli – questo è un grande merito. Stanno vivendo un cambio generazionale, e non sono sicuramente la nazionale degli anni passati, ma hanno una grande fase difensiva e sono sempre molto pericolosi sulle palle ferme e poi sono abituati a vincere». Per Polido, Ricardinho e compagni potrebbero finalmente vivere una serata indimenticabile: «Dopo l’Argentina che ha vinto l’ultimo mondiale, perché questo Europeo non potrebbe vincerlo il Portogallo? Il futsal magari sta anche cambiando, rompendo così l’egemonia di Brasile e Spagna».