Giovanile Centallo, il dominio in Serie D è solo l’inizio

giovanile centallo
La festa promozione dei ragazzi del Giovanile Centallo

Alla scoperta del progetto Giovanile Centallo, squadra capace letteralmente di dominare il Girone B di Serie D

Il Giovanile Centallo è stato senza dubbio una delle squadre rivelazioni dell’intero panorama piemontese. Archiviata con largo anticipo la vittoria nel Girone B di Serie D, tocca a Niccolò Bonino condurci alle radici di un progetto che promette scintille non solo per l’immediato: «L’idea è nata insieme ad altri ragazzi, come Mandrile e Simondi, rimasti a spesso dopo la mancata iscrizione in C1 del Villafalletto: grazie anche all’aiuto di Vada e all’amicizia con la Rhibo Fossano abbiamo iniziato ad allestire il roster, legandoci a una realtà consolidata del calcio a undici qual è il Giovanile Centallo. Aver vinto il campionato di C2 è però solamente il primo passo, ci piacerebbe che il nostro progetto crescesse e durasse nel tempo. Il mio obiettivo sarebbe quello di arrivare in Serie C1, ma c’è anche qualcuno, per esempio il Sindaco, che vorrebbe addirittura una Serie B…Non solo prima squadra però, perché uno dei nostri primi obiettivi sarà provare ad allestire il settore giovanile».

A fargli eco Alkid Luani, allenatore di un gruppo che non conosce la parola sconfitta e che può agevolmente vantare miglior attacco (Andrea Daniele capocannoniere con 40 reti) e miglior difesa: «Un successo davvero fantastico, sinceramente non pensavo sarebbe stato così semplice. Avevamo la maggior parte dei ragazzi provenienti dal calcio a undici, quindi immaginavo di dover faticare un po’ di più e invece, dopo le prime tre o quattro gare, siamo entrati in sintonia ed è stata la spinta decisiva per confezionare la cavalcata, giocando sempre molto compatti in fase di non possesso e sfruttando al meglio le ripartenze. Ma la stagione non è certo finita: vogliamo onorare le gare di campionato che restano e poi a fine maggio provare a vincere la Coppa, un’occasione per confrontare il nostro livello anche con le squadre dell’altro girone. Ma in generale, quello del Giovanile Centallo è un progetto molto ampio e serio ed è il motivo per cui ho subito accettato: in vista della Serie C2 cercheremo di inserire qualche ragazzo più giovane, con l’obiettivo davvero concreto di costruire in casa un settore giovanile entro qualche tempo».