Giuliano regala carbone al Città di Asti

giuliano myglass carmagnola
Francesco Giuliano e la sua MyGlass Elledì Carmagnola hanno steso il Città di Asti (foto Andrea Lusso)

Prima giornata di ritorno nel Girone B di Serie A che vede il duo di testa proseguire a braccetto, mentre la MyGlass Elledì Carmagnola di Francesco Giuliano compie l’impresa

Nella calza della Befana ci sono solo dolcetti per il duo di testa L84 e Saints Pagnano, mentre il carbone del 2018 lo conquista il Città di Asti. I piemontesi espugnano Lecco, con una tripletta di Federico Perino che indossa i panni del bomber a scapito di un Cesar Turello abile comunque a rimpolpare la classifica marcatori. I ragazzi di Arellano non partono nel migliore dei modi nel girone di ritorno e compiono l’ennesimo passo falso che li allontana sempre più dalla zona playoff. A far compagnia in vetta ai piemontesi c’è sempre la cooperativa Saints Pagnano che manda al tappeto la Rhibo Fossano, ma soltanto nella parte finale della ripresa. Si conferma in piena zona playoff il neopromosso Videoton Crema che grazie alle doppiette di Maietti e Pagano stordisce il Time Warp.

Clicca qui per risultati e classifica

Ma è la MyGlass Elledì Carmagnola a firmare l’impresa della giornata espugnando Isola d’Asti e regalando una tremenda amarezza al Città di Asti. E’ stato il giorno di Victor Lahaye e Nykyta Tyshchenko, abili a scrollarsi di dosso le tensioni della vigilia supportati anche da un gruppo in cui la rivoluzione attuata dal patron Dario Lamberti sembra portare i primi frutti. Giuliano e Oanea sono decisivi anche in fase realizzativa, così ai padroni di casa non basta la vivacità di Santin per iniziare il nuovo anno nei migliori dei modi. Adesso i ragazzi di Alessio Battaia dovranno guardarsi alle spalle e aspettare il recupero tra Bergamo e Domus Bresso con i ragazzi di Alberto Ferri che hanno la grande possibilità di sorpassare in classifica Celentano e compagni, a completamento di una giornata che aveva avuto il suo incipit con l’anticipo vittorioso del Real Cornaredo.