Connettiti con noi

Regionali

Gualco: «Il Duomo Chieri parte in pole position»

Pubblicato

su

Nel weekend scatta la Serie C al femminile, il tecnico dello Sportiamo Luca Gualco fa le carte al campionato

Per Luca Gualco sarà la seconda stagione nel mondo in rosa, ma il primo campionato che inizierà effettivamente dal suo principio. Oltre vent’anni da giocatore tra i migliori del panorama regionale e una promozione ottenuta dalla D alla C2 maschile al suo esordio da allenatore. Da qualche mese lo Sportiamo gli ha affidato le chiavi della formazione femminile, l’anno passato condotta sino ai playoff con un ottimo girone di ritorno: «Ripartiamo da lì. Siamo arrivati quinti e Top Five e I Bassotti sono saliti di categoria: dunque se arriveremo tra le prime tre, avremo fatto il nostro. E senza tralasciare la Coppa Italia al via la prossima settimana, che comporta una sforzo maggiore ma allo stesso tempo dà lo stimolo di poter alzare un trofeo prestigioso. Anche perché il gruppo è più o meno lo stesso, all’interno del quale abbiamo inserito tre o quattro elementi di valore. Il mio obiettivo è vincere sempre, le ragazze hanno spirito positivo e grande applicazione, dopodiché il campo darà le sue risposte».

Già, risposte che arriveranno già dal weekend e dalla prima giornata di campionato che Gualco immagina così sulla griglia di partenza: «In prima fila certamente Duomo Chieri e Fucsia Nizza: le chieresi hanno dalla loro parte ragazze di enorme talento individuale, mentre le monferrine hanno più collettivo e maggiore capacità tattica. Senza dubbio sono le mie due favorite per la prima posizione. In seconda fila metto noi e la Juve, che considero una vera e propria mina vagante per l’altissima classifica. In terza fila Real Canavese e Borgonuovo, squadre che hanno bisogno di consolidarsi e, in particolare le canavesane, possono essere delle sorprese. In quarta fila metto poi il Chieri, che affonda le sue radici nella Buttiglierese dell’anno passato e ha un progetto a lungo termine sulle più giovani. Parte dall’ultima posizione il Fiano Plus, squadra ovviamente tutta da scoprire». Mondo al femminile che appassiona sempre più Luca Gualco: «Sinceramente è stata una bellissima scoperta, se penso che solo qualche mese non avrei nemmeno mai immaginato di avvicinarmi a questo ambiente. E invece ne sono rimasto colpito, credo sia un movimento con margini di crescita straordinari nei prossimi anni».