I Tiki Bolla viaggiano con gli antinebbia

Vittoria non del tutto banale quella dei Tiki Bolla che in mezzo alla fitta nebbia riescono ad avere la meglio sul Bari Saint Germain

A spuntarla, alla fine, sono i granata del Tiki Bolla che, a differenza di quanto non possa far intuire il risultato finale, fanno abbastanza fatica a strappare i tre punti al Bari Saint Germain. Fonte della maggior parte della fatica porta il nome, anzi il cognome, di Greco che in serata super tiene sotto scacco gli avversari fino a metà della ripresa.
La sfida si gioca in un denso banco nebbia e con i granata che arrivano alla spicciolata ma fin dal calcio d’inizio provano a spingere spalle al muro gli avversari: al primo vero affondo Rolfo fa da perno, cosa che gli è riuscita magistralmente per tutta la gara, per lanciare l’accorrente Verdun che implacabile porta in vantaggio i granata. La reazione dei ragazzi in rosa non si fa attendere e in qualche modo, nell’azione successiva, Rinelli riequilibra il parziale. I ritmi non sono altissimi ma le occasioni non mancano e Frezzato si ferma al palo, mentre Pensa trova davanti a sé un perfetto Greco che pochi minuti dopo si ripete con un intervento doppio che nega la gioia a Rolfo e Verdun. I ragazzi in arancio capitalizzano i prodigio del proprio estremo difensore con la bordata da calcio piazzato di Settembrini che, sfidando tutte le leggi della fisica conosciute, rimane bassa e si infila tra il nugolo di gambe avversarie per finire in rete. Tra i granata il più attivo è sempre Frezzato autore di una gran sterzata ma il successivo tentativo si ferma sull’esterno della rete mentre a fermare l’appuntamento con il gol di Oliva è Ferrero, decisivo a mettere una toppa alla maldestra uscita di Giordano. A campi invertiti si ripete la partenza sprint con la gran girata di testa di Rolfo a mettere in bolla il risultato; questa volta la reazione della truppa in arancio non arriva e nei minuti successivi si vede costretta a tenere a bada i granata. Il gran lavoro di Rolfo costruisce occasioni per i compagni che non riescono a superare Greco o non inquadrano lo specchio mentre sul fronte opposto l’unico squillo per riportare la bilancia dalla propria parte è la buona posizione di Rinelli che comunque non entra. Il fortino arancio inizia a scricchiolare al quarto d’ora della ripresa quando Rolfo manca l’aggancio a pochi passi dalla porta e poco dopo Ferrero prova una porta da orbi da distanza siderale ma la risposta di Greco è ancora a livello. La difesa arancio si dissolve poco dopo lasciando completamente solo Rolfo che, servito magistralmente dai compagni, non perdona Greco e si scioglie in un urlo liberatorio. A sciogliersi è anche il Bari Saint Germain che in un baleno perdono completamente le distanti e da difesa ermetica si trasformano nell’esatto contrario: ne approfittano Pensa e Fasciano chiudendo di fatto la gara con cinque minuti di anticipo.

CAMPIONATO CALCIO A 7 – GIRONE A

TIKI BOLLA – BSG BARI SAINT GERMAIN 5-2
MARCATORI: pt 2′ Verdun, 3′ Rinelli, 18′ Settembrino; st 2′,17′ Rolfo, 19′ Pensa, 20′ Fasciano
TIKI BOLLA: Giordano, Bertone, Frezzato, Rolfo, Verdun, Pensa, Fasciano, Ferrero.
BSG BARI SAINT GERMAIN: Greco, Settembrino, Lunetta, Cipani, Rinelli, Oliva, Lepori, Valentini, Leotta, Rinelli.
NOTE: Ammoniti Ferrero, Rinelli e Oliva.
MIGLIORI IN CAMPO: Rolfo e Greco.

BSG Bari Saint Germain