Il Canavese sbarca nel Femminile e scommette su Vassallo

canavese serie c femminile
Le ragazze del Canavese in posa insieme a Beppe Vassallo

Il Canavese raddoppia e si getta a capofitto nel progetto in rosa: una squadra ambiziosa con in panchina uno dei totem del calcio a cinque piemontese

Beppe Vassallo è uno di quegli uomini che hanno fatto le fortune del calcio a cinque piemontese: da giocatore lungamente, da allenatore ancora troppo poco in rapporto alle sue straordinarie qualità e competenze. Tocca ora al Canavese tentare di rilanciare carisma e passione del siciliano al servizio della neonata formazione che esordirà domenica nel Girone A della Serie C Femminile (clicca qui per il programma gare). E al diretto interessato non mancano di certo entusiasmo e ambizioni: «Tutto è nato un po’ per caso nel giro di pochi giorni, ma l’idea mi è piaciuta subito. Le ragazze sono una decina soltanto, ma confidiamo di allargare la rosa nelle prossime settimane. Il gruppo è ancora logicamente da amalgamare ma sono fiducioso, vedremo strada facendo ma penso che i playoff siano un obiettivo alla portata. Io credo molto in questo progetto, così come ci crede il presidente: ora dobbiamo essere capaci di mantenere le promesse e magari provare a radicarci nel futuro, sfruttando il momento di espansione del calcio femminile e strutturando una scuola calcio a cinque dedicata alle più giovani». Per l’immediato, intanto, Beppe Vassallo potrà però godere di un gruppo decisamente intrigante e di qualità con alcune delle ragazze, su tutte la devastante Arroyo, che l’anno passato hanno dominato la stagione con il Pasta. In più, grande curiosità desta anche il rientro nei ranghi piemontesi della Filipoiu, talento tra i più brillanti visti in Piemonte negli ultimi anni. Dal punto di vista dello staff, poi, ecco l’esperienza di Walter Celso come preparatore dei portieri anche della formazione maschile che tenterà di primeggiare nel Girone A di Serie D.