Il Città di Asti ha in pugno Xuxa Zanchetta

(foto: www.gazzettaregionale.it)

La voglia di serie A della società astigiana è sempre più forte tanto da preparare l’ennesimo colpo di mercato ad effetto. Intanto siamo ai saluti con Salamone

Due vittorie consecutive, con alle porte il derby contro una L84 reduce da un periodo non idilliaco, sono pronte a far decollare i sogni del Città di Asti. La serie A non è affatto un desiderio nascosto, e per renderlo concreto la dirigenza biancorossa è pronta all’ennesima sforzo economico. Il mercato di riparazione incombe, bisogna aspettare ancora un paio di settimane e poi scatterà il semaforo verde. La società del neo presidente Formiglio non vuole farsi trovare impreparata e vuole battere un colpo…e che colpo. Il Città di Asti ha praticamente in pugno Xuxa Zanchetta. Il brasiliano classe 1983, è quel mix di esperienza e concretezza basilare per tentare il grande salto nella massima serie. Pivot moderno, giocatore duttile e intelligente, Marcio Zanchetta Junior è la classica pedina che ogni allenatore vorrebbe avere, chiedere per esempio a Massimo Bellarte. Real Rieti, Acqua&Sapone e Maritime sono soltanto alcune tappe della sua carriera, da questa stagione è in forza alla neopromossa Cybertel Aniene, ma è sempre più concreta l’ipotesi che non possa terminarla con questa maglia. Nel frattempo è ufficiale la risoluzione del contratto con Mario Ricardo Salamone. Dopo appena sette partite è già terminata la seconda esperienza astigiana, ma può essere solo il primo di uno dei nomi eccellenti in partenza.