Il Politeam mette a ferro e fuoco la Gold Cup

La doppia sfida settimanale alla Juve Femminile si rivela un dominio per il Politeam, sempre più leader della Gold Cup

Quella tra Politeam e Juve Femminile è un classico della parte alta della classifica targata Cus Torino. Una gara tra due formazioni che si stimano e che si alternano spesso nelle vittorie, senza rinunciare mai alla correttezza in campo e fuori. Le bianconere si rivelano da subito sottotono, nonostante la grinta della tuttofare Debora Sangiorgi, aka Debby Giorgi e riescono essere pericolose solo in rare azioni, spesso inconcludenti. Se il primo tempo rischia di essere una lenta ninna nanna per gli spettatori della gara del girone oro, nella seconda frazione di gioco, la formazione color canarino si risveglia dal torpore primaverile: a farla da padrona è ancora una volta l’intesa DipinoDonderi, se la prima ci mette la testa e una visione di gioco degna di nota, la seconda sfrutta una freddezza che difficilmente perdona sotto porta. Su rimessa laterale il numero 3 serve a Donderi un pallonetto che chiede solo di essere toccato in rete. Fatto. Il secondo lo infila invece D’Orazio per le Poliadies, bucando le mani di Turano, altrimenti impeccabile durante i 50 minuti di gioco. L’epilogo è infine un 3-0 che chiama vendetta per le bianconere: se il bis del girone ha di nuovo sorriso al Politeam, chissà che non possa sfociare in trilogia con la finalissima del campionato se le due confermassero gli attuali posizionamenti. Da segnalare il ritorno, seppur fugace, di Onate Salazar, in Italia per qualche giorno, non ha saputo resistere al fascino del suo campo preferito e delle sue compagne giallonere che hanno saputo accoglierla come si accoglie un vero capitano.

GOLD CUP FEMMINILE

POLITEAM-JUVE FEMMINILE 3-0

RETIMarcatori: 8’40’’ Donderi, 10’25’’ D’Orazio, 16’10’’ Donderi.

POLITEAMChindamo, Dipino, François, Onate salazar, Lapenna, Donderi, Gullo, Di Biase, D’Orazio.

JUVE FEMMINILESangiorgi, Turano, Gaza, Cambareri, Ammendola, Favarin, La Nave, Cacciatore,