Il Segretario Scrofani: “Preiscrizioni gratuite e abbattimento costi”

scrofani segretario lnd pva
Roberto Scrofani, Segretario Regionale del Comitato Piemonte-Valle d'Aosta

In diretta Facebook sulla pagina del Comitato Regionale Piemonte e Valle d’Aosta, il Segretario Roberto Scrofani ha chiarito alcuni punti salienti e aggiornato sulla situazione

La competenza e l’esperienza di Roberto Scrofani per chiarire un pochino la situazione in un momento complicato anche e soprattutto per le società dilettantistiche. Il Segretario regionale del Comitato Piemonte e Valle d’Aosta si è espresso sul congelamento della stagione: “Stiamo facendo di tutto per far riprendere le attività quantomeno a settembre, ma è evidentemente che in questo momento non siamo in grado di garantire il distanziamento sociale tra i nostri tesserati. I protocolli sanitari non competono a noi e a breve lo riceveremo: dopodiché potremo iniziare a ragionare su come e quando ripartire. Fatto salvo il blocco delle retrocessioni, il Consiglio Direttivo sta pensando di ampliare gli organici per consentire i ripescaggi e salvaguardare i meriti sportivi, applicando però il sistema delle partite giocate e dei punti conquistati. Entro giugno adotteremo il criterio di una preiscrizione gratuita ai campionati della stagione 2020/21, per avere un’idea indicativa di quel che potrà essere”.

Per quanto concerne gli aiuti promessi dall’Assessore Regionale Ricca: “Necessario individuare i criteri d’intervento per quel che riguarda gli aiuti promessi dalla Regione. Bisognerà fare dei distinguo, perché per esempio tutte le Associazioni sportive come palestre, fitness o yoga non sono riconosciute dal CONI e non si può fare un calderone unico. Così come c’è da differenziare tra lo sport giovanile e dilettantistico e gli enti di promozione sportiva: non per discriminazione, sia chiaro, ma perché è evidente come le nostre Associazioni sportive compiano sforzi economici ben diversi. Un’idea che stiamo proponendo alla FIGC e alla LND è quella di abbattere i costi di tesseramento per aiutare le nostre società. Metteremo poi sicuramente a disposizione i soldi in attivo del nostro Comitato Regionale e i soldi risparmiati in questi mesi di stop per il pagamento degli arbitri. Dobbiamo far sì che almeno fino a dicembre le nostre società non debbano tirare fuori di tasca un euro”.