Ivan Alves Junior, vent’anni dopo

ivan alves junior serie a
La divisa che indosserà Ivan Alves Junior (foto Facebook Acqua&Sapone Futsal)

Fa scalpore il tesseramento revival di Ivan Alves Junior, che l’Acqua&Sapone potrà schierare già da stasera in Coppa della Divisione

Sono passati più di vent’anni da quando Ivan Alves Junior sbarcò in Italia, ad Augusta precisamente. Tre stagioni in Sicilia e un titolo di capocannoniere per uno dei più forti pivot che abbiano mai calcato i parquet della Serie A. Da lì è cominciata la lunghissima storia d’amore di Ivan con il nostro paese, contraddistinta dall’incontro illuminante con Fulvio Colini, con il quale formerà una coppia straordinaria in più di un’occasione e vincendo due scudetti con Roma RCB (2000-01) e Montesilvano (2009-10) e due Coppe Italia con Nepi (2004-05) e ancora Montesilvano (206-07). Palmares di tutto rispetto che però potrebbe essere ancora incredibilmente rimpinguato, alla straordinaria età di 45 anni. L’Acqua&Sapone, sua casa da inizio stagione come allenatore degli Allievi, ha infatti deciso di occupare con il suo tesseramento da giocatore la casella dello “straniero” rimasta ancora libera. Un attestato di stima per chi ha fatto la storia del calcio a cinque italiano, ma in fondo forse anche la considerazione che Ivan Alves Junior, sempre allenatosi con la prima squadra sin dal precampionato, possa riscoprirsi utili nelle rotazioni di Ricci, già magari dalla sfida di stasera in Coppa della Divisione. Perché il futsal è sport di classe e velocità di pensiero, doti che al pivot verdeoro di certo non difettano.