L84, che peccato: il Futsal Polistena passa grazie a una super difesa

Il Futsal Polistena è l'ultima a strappare il pass per la semifinale (foto Facebook Futsal Polistena)

Il Futsal Polistena batte L84 di misura grazie soprattutto ad una grande prestazione difensiva e va avanti alle Final Eight

L84 torna a casa dalle Final Eight di Coppa Italia di Serie A2.

Il parere degli addetti ai lavori era stato unanime: L84-Futsal Polistena sarà il quarto di finale più incerto. Finisce 2-1 per i calabresi di Molluso, al termine di 40′ nei quali la L84 davvero poco da rimproverarsi.

Partita che si sblocca dopo appena un minuto, con Diogo che dalla distanza lascia partire un preciso mancino che accarezza il palo interno: è subito 1-0 Polistena. Pronta la reazione dei piemontesi, ma Martino è miracoloso sulla conclusione da due passi di Iovino. Al 4′ Juninho vicino al raddoppio, ma il suo tap-in termina alto. Le due compagini non si risparmiano e a goderne è lo spettacolo. Il forcing nerazzurro si fa tambureggiante, ma regge il muro eretto da Vinicius e soci. Almeno fino al 14′, quando Miani conquista palla, duetta con De Lina e a porta sguarnita fa 1-1. Pochi secondi e Miani può raddoppiare, ma da due passi si fa ipnotizzare da Martino, prima del palo di Lucas Siqueira. A 16″ dalla fine, poi, il lampo: prodezza di Dentini che si infila sotto la traversa. Alla fine dei primi venti minuti, il tabellone recita L84-Polistena 1-2.

Anche ad inizio ripresa è la L84 ad avere in mano il pallino del gioco, col Polistena che difende con ordine e prova a colpire in contropiede. Al 5′ Dentini perde un velenoso pallone in uscita, ma Siqueira spara a lato. L84 che prova ad aumentare i giri, ma Martino si fa trovare pronto sulle conclusioni dalla distanza dei neroverdi. A turno, provano ad accendersi Ghouati, Edu Dias e Cerbone, ma dove non arriva Martino, ci sono Vinicius e Juninho a fare buona guardia. Fortuna che non è amica dei piemontesi: all’8′ è ancora Ghouati a colpire al volo su schema d’angolo, stavolta è il palo a dire di no. A metà ripresa il Polistena prova a reagire, ma la formazione di Barbieri torna presto ad assaltare il fortino calabrese. Minuto 16, Cerbone ci prova da due passi, Juninho salva in angolo sulla linea. A 3’15” dal termine, Barbieri ci prova col powerplay. L’occasione più ghiotta capita sui piedi di Miani, ma il suo tiro dal limite si spegne a lato. A meno di un minuto dalla fine, la L84 protesta per un fallo da rigore commesso da Fortuna, per arbitri è tutto regolare. Non accade più nulla, arriva il triplice fischio, è il Futsal Polistena a guadagnare un posto in semifinale, dove affronterà l’Olimpus Roma.