L84, dopo vent’anni il calcio a 5 che conta torna a Torino

La gioia di Lorenzo Bonaria con i suoi ragazzi

Con il successo sull’Arzignano, L84 riporta la serie A a Torino dopo vent’anni grazie ad una programmazione ben oculata

La rete di Cesar Turello a quarantasei secondi dalla sirena ha sancito il ritorno del futsal che conta nella prima capitale d’Italia. Mancava da vent’anni la serie A a Torino. Merito della L84 capace in dieci anni nel passare dai campi di pannocchie al palcoscenico più importante della disciplina. Alla fine ha avuto ragione Lorenzo Bonaria attraverso una programmazione ben precisa a rispettare la tabella marcia prevista. L’ultimo step è stato programmato tre anni fa con la promozione nella massima serie. La fortuna è stata un elemento un basilare, ma bisogna essere bravi anche nel cercarla. Il piccolo segreto del patron neroverde è stato quello di non cadere nella tentazione di voler compiere il grande salto bruciando le tappe ma attraverso la teoria dei piccoli passi: step by step. Circondato da uno staff di persone in grado di prevedere eventuali trappole nel percorso verso la serie A, adesso L84 si gode la festa ma guai a parlare di questo traguardo come un punto di arrivo. Il bello deve ancora arrivare.