L84, mercato chirurgico con Turello e Dragone

dragone l84 de lima

Quello della L84 è stato sin qui un mercato di qualità, impreziosito dagli innesti di Turello e Dragone in un meccanismo già consolidato

Dopo due stagioni in serie B e una promozione accarezzata nei recenti playoff, la L84 è pronta a sferrare l’assalto definitivo alla serie A2. L’arrivo la scorsa estate di Rodrigo De Lima, è stato un segnale importante per far capire i progetti ambiziosi del presidente Lorenzo Bonaria. Il player-manager verdeoro è stato capace di chiudere la regular season al secondo posto, con un girone di ritorno in crescendo. La politica dei piccoli passi porterà la società di Volpiano a non nascondersi più nella prossima stagione. Per riuscire nell’intento, il Direttore Sportivo Jonatha Falco ha effettuato un mercato chirurgico, curandosi in primis dei rinnovi. Beppe Iovino e Adil Eladlani rappresentano solo una parte di quelle fondamenta che permetteranno di ambire a un traguardo storico. La conferma di Michele Marchiori è la testimonianza più eloquente della crescita di un giocatore che si è guadagnato sul parquet un altro anno di contratto. Gabriele Di Ciommo non si può certo considerare un volto nuovo, ma dalla prossima stagione gli verranno affidate le chiavi della porta della prima squadra. Il promettente estremo difensore prenderà il posto di Fabio Zamburlin che dopo tre anni saluta Volpiano e si trasferisce al Real Canavese. L’arrivo di Cesar Turello è la classica ciliegina sulla torta del mercato in entrata. Il pivot brasiliano, che lasciò la MyGlass Carmagnola lo scorso febbraio, assicura esperienza e fiuto da bomber vero e con Cerbone fornirà concretezza nei metri finali. Ritroverà De Lima con il quale ha condiviso la maglia dell’Aosta e le prime esperienze in Italia: il feeling tra i due può essere una delle chiavi che potrebbe portare in alto L84. Turello ha sposato in pieno il progetto, tanto da essere stato inserito come componente attivo della scuola futsal. Andy Dragone rappresenta invece il futuro che avanza. Classe 1990, dopo una lunga trafila nel calcio, si è distinto al suo primo anno di calcio a cinque in serie C1 con il Borgonuovo. Falco lo ha notato e ha bruciato la concorrenza per portare il laterale offensivo alle dipendenze di De Lima. Sarà dunque una stagione importante anche a livello societario: cresce il movimento giovanile, a tal punto da stipulare una collaborazione con il Sermig, società di serie C2, in maniera tale da sfruttare questa vetrina per poter mettere in mostra i baby fenomeni che il nuovo tecnico Mauro Cornelj saprà sapientemente svezzare.