La Cumbri, una vittoria di umiltà e strategia

la cumbri cus torino
Vittoria un pizzico a sorpresa per La Cumbri

Successo pienamente meritato per La Cumbri nella sfida di Bronze Cup calcio a cinque contro uno svogliato Scacco Matto

Su consiglio di Finco, Mancuso, con “umiltè” riconduce la prima vittoria scaccia-digiuno de La Cumbri, ai progressi che il team in rosso sta facendo in questo periodo, soprattutto, dal lato caratteriale. Difatti si focalizza sulla minor polemicità (anche se alla fine qualche battibecco ugualmente ci scappa), che oggi non distoglie i suoi dall’obbiettivo, e consente di conservare le energie necessarie per duellare con uno Scacco Matto, che forse sbaglia approccio. Effettivamente, nonostante bastino 50″ a Perotto per sbloccare il risultato, lo Scacco non pare brillante come in altre occasioni, e per quasi 15′ va per tentativi, ma con scarsa convinzione. Così ecco arrivare il pari siglato dal liberissimo Santinon. Questo scuote momentaneamente i quadrettati, che rilanciano con Spagna, ma Grego è lesto a impattare nuovamente, e in combinazione con Carrafa e Finco, tiene in scacco, manco a dirlo, gli avversari. Si scivola così nella 2ª frazione, e Fiorillo dopo il tanto lavoro oscuro, esce alla ribalta dopo 35″, per il 2-3. Spagna compie due miracoli consecutivi, a Cerulli battuto, coi rossi in superiorità, e con il 2-4 poco dopo, ad opera di Vogliazzo sembra mettersi decisamente bene per lo Scacco. Viceversa Finco ha altri programmi, e accorcia e poi pareggia, riaprendo il discorso al 34′. Sale il ritmo del match e si susseguono i capovolgimenti di fronte, finché Vogliazzo non perde palla e libera la fuga ancora di Finco: 5-4. Una carambola mette Perotto solo sulla riga col pallone, ma è tradito dalla coordinazione: alta, e fuori! E la legge del calcio non perdona, punendo lo scacco matto “per piede” di Finco: 6-4. I quadrettati non s’arrendono e premono, qualche scaramuccia costa il giallo anche a Cerulli, ma a parte il premio-caparbietà a Fiorillo, che accorcia allo scadere, non giunge altro, e i rossi chiudono il girone in testa. Lo Scacco Matto un po’ frustrato, ma qualificato, resta col rammarico d’aver forse sottovalutato l’impegno, e sprecato un po’ troppo.

BRONZE CUP CALCIO A 5 – GIRONE G

LA CUMBRI – SCACCO MATTO 6-5

LA CUMBRI: Moschese, Carrafa, Grego, Finco, Santinon, Mancuso. DIR. Neirotti
SCACCO MATTO: Cerulli, Polizzi, Perotto, Sorbara, Spagna, Fiorillo, Vogliazzo.

RETI: 54″ Perotto(s), 14′ Santinon, 17′ Spagna, 19′ Grego; 25’35” Fiorillo, 31’50” Vogliazzo, 33’20”, 34’32”, 43′, 48′ Finco, 50′ Fiorillo.

AMMONITI: Carrafa, Cerulli

MIGLIORI IN CAMPO: Grego e Fiorillo

Scacco Matto