La cura del Pasta si chiama Cuna

serie c2

La doppietta di Eros Cuna ha spianato la strada al successo del Pasta sul Bardonecchia e regalato un esordio da favola a Berardi

Il Pasta è ripartito. Dopo una settimana un po’ convulsa, culminata con il cambio della guardia in panchina, è arrivata una vittoria che mancava da troppo tempo. A constatarlo è toccato al Bardonecchia che arrivava da tre successi consecutivi. La cura Berardi non si è fatta attendere, tant’è vero che al fischio d’inizio le lancette dell’orologio compiono a malapena il primo giro che Alessi sblocca subito il risultato. Le metrature limitate del rettangolo favoriscono la partenza sprint dei padroni di casa, abili a non far ragionare gli ospiti in fase di non possesso palla. Cuna finalizza al meglio una ripartenza letale con un tocco sotto, mentre poco dopo è una punizione di Colosimo a consacrare l’esordio di Berardi: 3-0. Negro fa capire, appena dopo, che il Bardonecchia non molla nemmeno di fronte alle difficoltà più evidenti, ma prima dell’intervallo Cuna firma la sua doppietta personale e, al cambio di campo, è un indecisione letale di Ugetti a permettere a Cecili di partecipare alla festa: 5-1. La gara è virtualmente chiusa ma manca ancora più della metà della ripresa. Resta giusto il tempo per Ollio di sorprendere sul suo palo Bucciarelli e per Rebola su rigore, a rendere solo un pizzico meno amara la seconda sconfitta stagionale.

Pasta-Bardonecchia 5-3

Reti: 1′ Alessi (P), 9′ e 23′ Cuna (P), 10′ Colosimo (P), 17′ Negro (B), 6′ st Cecili (P), 16′ st Ollio (B), 29′ st rig. Rebola (B).

Pasta: Bucciarelli, Colosimo, S. Nigero, Cecili, Surace, Alessi, P. Nigero, De Paoli, Cuna, Nuzzolese, Olmo, Bassani. All. Berardi.

Bardonecchia: Ugetti, Gonella, Negro, Ollio, Joannas, Mjeshtri, Raschillà, S. Bocco, Curcio, Rebola, Pirona, D. Bocco. All. Marino.