La Dinamo Losca ha sempre la Pelle dura

dinamo losca cus torino
Vittoria sul filo di lana per la Dinamo Losca

Una rete a rimorchio di Pelle nelle battute finali regala alla Dinamo Losca un soffertissimo successo sui Sambucanieri

Nell’incerto incedere pre-quarantena da Covid-19, c’è chi cerca ancora un brandello di “normalità”, e sul green di Via Milano, aprono una serata in tono minore, Sambucanieri e Dinamo Losca. Entrambe ridotte nei ranghi, non lesinano impegno, sebbene i ritmi non siano elevati. Il team oroblù è più disinvolto (Toneatto controlla su Actis), forse troppo, dovendo salvare su Marino e Russo, sulla riga. Prontamente risponde Rahali (palo), e poco dopo Actis è pronto alla sponda bassa per il vantaggio. La Losca replica a tono e 2′ dopo Del Buono ripiana il risultato. Sono ancora i Sambucanieri ad apparire più concreti, ma a segnare è Inzisa, scavalcando Branciforte in uscita: 1-2. Il rombo oroblù vacilla, ma la Dinamo non affonda il colpo, e al 19′ l’esperienza degli oroblù vale il pari: punizione veloce, e Perotto sottomisura insacca. Il rimbalzo tradisce Marino, e il 1° tempo si conclude sul 2-2. Ma ben di peggio fanno Mancuso e poco dopo Actis, cui un “folletto” sposta la palla al momento del tiro. A salvarli dalla gogna di capitan Perotto, arriva la rete di Schilirò: classica sgroppata e diagonale per il 3-2. Gli oroneri provano dalla distanza per ridurre la pressione, ma è Toneatto, coadiuvato dalla cornice, a salvare la baracca. Ritrovata lucidità, la Dinamo si riaffaccia oltre la mediana, e al 36′ Branciforte dice no a Del Buono, ma non alla ribattuta di Inzisa. I Sambucanieri si disuniscono e la Losca è cinica, e Pelle arriva a rimorchio per il 3-4. Dunque Del Buono avverte “pronti a rientrare”, con Pelle che equivoca, quasi uscendo dal campo, ma la distrazione non produce effetti negativi, ed il varco davanti a Schilirò è vanificato dal liscio del n.2 oroblù. Toneatto, poi, si distende su Actis, e dopo che su Schilirò, Russo eccede in abrasività (giallo), il successivo piazzato va sulla barriera. I Sambucanieri premono ancora, ma le forze scarseggiano e il match termina con la Losca a far fieno, lasciando agli oroblù, il solo obbiettivo della Bronze.

MICROFONI BOLLENTI
Roberto Perotto (Sambucanieri): «Il campionato è un saliscendi. Riguardo la coppa siamo a punteggio pieno e il presidente ha investito molto sulla Bronze: è quello il vero obbiettivo e stiamo utilizzando il campionato per provare a dare degli schemi, tipo quello che ci ha portato al gol del pareggio col centrale che si sgancia e segna con un certo stile. C’è da dire che loro sono una bella squadra, e non ha nemmeno giocato troppo bene Del Buono, che normalmente è devastante, soprattutto per noi che non corriamo. 
Pierpaolo Inzisa (Dinamo Losca): «Soffertissima, la partita e la stagione. Il campionato è andato bene fino alla pausa di Natale, poi forse troppo panettone, e qualche assenza, ci han rovinati. Peccato perché eravamo a punteggio pieno, poi abbiamo perso lo scontro diretto e quindi abbiamo avuto la coppa dove non abbiamo avuto fortuna, e un po’ ci siamo appesantiti e demoralizzati. Stavolta ne mancavano due tra i più importanti e quindi sono stati punti buoni».

CAMPIONATO CALCIO A 5 – GIRONE E

SAMBUCANIERI – DINAMO LOSCA  3-4
SAMBUCANIERI: Branciforte, Schilirò, Rahali, Mancuso, Perotto, Actis.
DINAMO LOSCA: Toneatto, Inzisa, Del Buono, Russo, Marino, Pelle.
MARCATORI: 12’29” Actis (s), 14’12” Del Buono (d), 17′ Inzisa (d), 19’25” Perotto (s); 29’57” Schilirò (s), 36’10” Inzisa (d), 38′ Pelle (d).
AMMONITI: 45′ Russo (d)
MIGLIORI IN CAMPO: Rahali e Marino

Sambucanieri

 

Dinamo Losca