La Divisione Calcio a 5 fa chiarezza: ecco la lettera inviata alle società

under 19 futsal euro arena riga
(foto www.uefa.com)

Alcuni membri di spicco della Divisione Calcio a 5, con una lettera inoltrata a tutte le società dei campionati nazionali, hanno voluto fare chiarezza sullo stato di salute del movimento italiano

Il momento è di quelli delicati, per usare un eufemismo. Tanti i nodi da sciogliere nel mondo dello sport, ancor di più quelli nel mondo del futsal dopo il caso che ha coinvolto il presidente dimissionario Andrea Montemurro. Con una lettera inoltrata a tutte le società dei campionati nazionali, cinque membri della Divisione Calcio a 5 hanno voluto fare la luce sul momento attuale del movimento. Eccola nel dettaglio, a firma del Videpresidente Vicario Gabriele Di Gianvito, del Vicepresidente Vittorio Zizzari e dei consiglieri Marco Calegari, Andrea Farabini e Bernardo Lodispoto:

Spettabile Società, scriviamo questa lettera per portare direttamente a conoscenza di​ tutto il mondo del Futsal l’attuale situazione della Divisione Calcio a 5.

In data 20 Febbraio 2020, senza nessuna comunicazione diretta a noi Consiglieri e/o al Consiglio Direttivo della Divisione Calcio a 5, abbiamo appreso tramite un comunicato stampa della LND, che il Presidente della Divisione calcio a 5: “ ha messo a disposizione del Consiglio Direttivo della LND il proprio incarico “​

In data 24 Febbraio, il Segretario della Divisione Calcio a 5 “ apriva le buste “ per le proposte di organizzazione della Final Four di Coppa Italia​ A2 maschile

In data 25 Febbraio. a mezzo pec, con tempestività, i 2 Vicepresidenti e 3 consiglieri, ​ inoltravano, tanto al Presidente della Lnd, quanto al Presidente Montemurro, ​ richiesta URGENTE di convocazione Consiglio Direttivo della DC5 con i seguenti argomenti:
– Emergenza Sanitaria
– Organizzazione delle Varie Coppe Italia
– Attività Sportiva

In data 27 Febbraio ci è pervenuta una comunicazione di PREAVVISO di Convocazione Consiglio Direttivo della Divisione Calcio a 5, peraltro priva di ordine del giorno, per il 13 Marzo 2020.

In data 28 Febbraio abbiamo, tramite mail, risposto a tale preavviso ( quindi non una data certa) con la proposta di 2 date alternative al 13 Marzo. Questa mail, allo stato, è rimasta senza riscontro alcuno.

In data 28 Febbraio il Segretario della Divisione Calcio a 5 “ apriva le buste “ per le proposte di organizzazione della Final Eight di Coppa Italia di serie​ B maschile.

Da novembre 2019 non sono stati effettuati Consigli Direttivi: il Regolamento della LND prevede una frequenza di uno ogni 2 mesi, salvo situazioni di necessità e d urgenza. (come quella attuale)​.

In questa situazione per noi Consiglieri diventa difficile operare, in questi giorni di “emergenza sanitaria“ la nostra vicinanza agli Uffici della Divisione Calcio a 5 deve essere massima, ma l’impossibilità di effettuare Consigli Direttivi della Divisione Calcio a 5 crea evidenti disagi.

In questa situazione ringraziamo, tutti i dipendenti ed i collaboratori della DC5, che con abnegazione ci aiutano a risolvere le contingenze. Confermiamo la nostra massima disponibilità a risolvere ogni situazione, restando a Vs più completa disposizione. Siamo certi che non appena avremo riscontri circa la data​ effettiva di un Consiglio Direttivo della Divisione calcio a 5, diverse problematiche saranno risolte.

Chiediamo la collaborazione della LND e di tutti affinché, nelle naturali sedi e secondo le norme previste, l’attività della Divisione calcio a 5 proceda in maniera naturale, sicuri che i valori identitari della nostra disciplina rimangano preservati, nel rispetto delle nostre società che sono al centro delle nostre priorità.

Roma, 3 Marzo 2020