La Florentia alza la voce: “Chiediamo più chiarezza alla Divisione”

florentia futsal
(foto Facebook Futsal Florentia)

Nel clima di caos che continua ad albergare in Italia, ecco il comunicato della Florentia che chiede espressamente “più chiarezza e concretezza” alla Divisione calcio a cinque

Che non sia una situazione semplice è affar noto, ma che spesso non si stia utilizzando il buon senso appare sempre più evidente: la Florentia si tuffa nel mare delle polemiche con un comunicato societario per esprimere il proprio disappunto nei confronti della Divisione calcio a cinque e delle decisioni assunte nello scorso fine settimana, in particolare quella tardiva riguardante il rinvio della gara di Serie A Femminile contro il Montesilvano. Eccolo nel dettaglio: “Vogliamo precisare che è più importante la salute di tutti , prima di ogni sport. Noi come Futsal FLORENTIA abbiamo rispettato tutte le regole , partendo domenica mattina per partecipare alla gara contro il Montesilvano. A Cesena ci ha chiamato la Divisione calcio a 5 comunicandoci che potevano esserci dei problemi di un possibile contagio. Ci siamo messi in contatto con la società abruzzese che ci aggiornava di quanto stava accadendo, ma ancora non sapevano di cosa si trattava in realtà, FORTUNATAMENTE NON ERA NIENTE DI GRAVE. La federazione ci dice di fare una mail congiunta con il Montesilvano dove si chiedeva di rimandare la gara a data da destinarsi. Ci sono cose da domandarsi: 
1) perché la Divisione non ha sospesa tutta la giornata, visto la situazione nel Nostro paese? 
2) perché la decisione non é stata presa durante la settimana, risparmiando alle società le varie trasferte? (Altre gare rimandate)
3) perché la Divisione ha fatto prendere, alla Nostra società e al Montesilvano, la decisione di rimandare la gara è non lo ha fatto lei d’ufficio? 
Ora i soldi spesi chi ce li rimborsa? 
E il recupero delle gare rimandate, saranno disputate infrasettimanali con possibili problematiche da parte di tutti, SICURAMENTE cadrà tutto nel vuoto, come una goccia di pioggia nell’oceano. 
Chiediamo più chiarezza e concretezza da parte della Divisione calcio a 5“.